Champions al microscopio: MILAN, INTER, NAPOLI, 2 punti in tre. Troppo poco…

di Luigi Rubino

Due pareggi e una sconfitta questo è il bilancio, non certo positivo, dopo la prima giornata delle tre squadre italiane: Milan, Inter e Napoli, impegnate in Champions League. Vediamo comunque nei dettagli come si presentano le classifiche dei  tre gruppi ( A, B, H ) dove sono impegnate le compagini italiane.

Nel gruppo A, i tedeschi del Bayern Monaco, battendo al “Madrigal” gli spagnoli del Villareal hanno subito conquistato da soli la vetta della classifica. La squadra di Heynches ha dominato per gran parte dell’incontro, realizzando con Kroos al 7′ e Rafinha al 75.” In questo stesso raggruppamento, il Napoli, a termine di una buona gara, conclude in parità la sfida in trasferta contro il Manchester City di Roberto Mancini ( 1 a 1).

I partenopei hanno giocato a viso aperto contro la più quotata avversaria, portandosi addirittura in vantaggio con il ritrovato Cavani, dopo una traversa colpita la Lavezzi nei minuti iniziali della gara. Per la cronaca, comunque, da segnalare anche due pali colpiti dagli inglesi con Toure ed Aguero. La rete del pari per i padroni di casa è stata siglata su punizione da Kolarov al 75′.

Nel gruppo B, guida la  classifica il Trabzonspor, squadra turca che, sovvertendo ogni pronostico e guidata anche dalla buona sorte, è riuscita ad infliggere un’altra sconfitta all’ Inter, dopo quella in Supercoppa e in campionato. Gasperini potrebbe saltare se sabato prossimo al “Meazza” i nerazzurri non dovessero battere la Roma. Al secondo posto in classifica seguono Lille e C.S.K.A Mosca che hanno concluso in parità ( 2 a 2 ) la loro sfida sul campo francese. In vantaggio per 2 a 0 grazie alle reti realizzate al 45′ da Moussa Jow e Benoit Pedretti, i russi riescono a rimontare in 18 minuti e  al 90′ con Doumbia, autore anche del primo gol.

Nel gruppo H, situazione iniziale anomala con tre squadre che guidano la classifica con un punto. Il Barcellona nella sfida casalinga con il Milan, questa volta, non è riuscito a vincere.  Ad infrangere i sogno dei blaugrana ci ha infatti pensato Thiago Silva che nei minuti finali ha regalato al Milan un pari inaspettato, ( 2 a 2 ), ma che certamente dà un’ulteriore carica psicologica ai rossoneri in vista dei prossimi impegni di Champions e di campionato. L’altra sfida del girone tra le modeste formazioni del Viktoria Plzen e il Bate Borizov  è finita in parità ( 1 a 1). Il Viktoria passa in vantaggio con Bakos sul finire del primo tempo. La squadra bielorussa però pareggia al 69′ con Bressan.

 

15 settembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook