Poker del Napoli: vittoria per 4-2 contro il Chievo

Poker del Napoli: vittoria per 4-2 contro il Chievo

Napoli31AgostoIl Napoli conquista la sua seconda vittoria consecutiva, ottenendo sei punti nelle prime due gare di campionato e inviando un avvertimento chiaro alle dirette rivali. Gli uomini di Benitez riescono, trascinati da un fantastico Marek Hamsik, a sfatare il tabù Bentegodi, dove i partenopei hanno perso le ultime tre sfide contro i clivensi, non riuscendo mai nei tre precedenti incontri ad violare la porta giallo-blu. La prima frazione di gioco regala grande emozioni: parte subito forte il Napoli, che prima impensierisce Puggioni al 9° con Higuain e poi trova la via della rete al 13°con una stoccata dal limite di Hamsik, servito ottimamente da Insigne. La partita sembra in mano agli azzurri, ma il Chievo non demorde, e al 24°Paloschi, approfittando di un incertezza della retroguardia partenopea, un incomprensione tra Britos e Reina, realizza il pareggio per i clivensi. La partita è molto dinamica e quattro minuti dopo il gol del Chievo, il Napoli ottiene nuovamente il vantaggio grazie ad Callejon, che in un azione tutta ex-Madrid con assist di Higuain, conclude da distanza ravvicinata a rete. Sul fronte opposto nuova ingenuità difensiva del Napoli con Maggio che favorisce Paloschi, il quale coglie questa volta il palo a Reina battuto. Le due squadre non si risparmiano e al 39°Higuain, dopo una bella triangolazione con Hamsik, sfiora il palo con una violenta rasoiata, ma è il Chievo un minuto dopo ad agguantare il pareggio con il solito Paloschi che, vinto un contrasto con Maggio, fulmina sul suo palo Reina, concludendo sotto le gambe del portiere spagnolo. L’estremo difensore partenopeo è apparso nelle due reti giallo-blu non impeccabile, come l’intera difesa azzurra, che nel primo tempo ha sofferto la velocità dell’attaccante clivense ex-Milan Paloschi. La ripresa comincia con ritmi più bassi, è il Napoli a fare il match, mentre il Chievo staziona dietro la linea della palla, cercando di impedire l’avanzata azzurra. La partita vive nei primi venti minuti del secondo tempo una fase confusa con molti errori da una parte e dell’altra, ma è nuovamente Hasmik ad sbloccare il risultato al 64°, concludendo di prima intenzione a rete, dopo una ribattuta d’istinto di Puggioni. Ottima la prova dello slovacco che dimostra uno stato di forma straordinario con quattro reti in due partite. Il Napoli è deciso a chiudere definitivamente la gare e al 70°arriva il primo gol con la maglia del Napoli del “Pipita” Higuain, che servito splendidamente da Insigne, oggi in veste di uomo assist, ribadisce in rete dopo un rimpallo con l’estremo difensore del Chievo. Meritati gli applausi dei supporter napoletani per il bomber argentino, che sta dimostrando le sue doti non solo nei 16 metri ma anche lontano dall’area di rigore, con grande sacrificio al servizio della squadra e una notevole velocità di movimento. Il quarto gol del Napoli spegne le speranze del Chievo, che prova nell’ultima frazione di gara a impensierire la squadra di Benitez che controlla senza affanni, conquistando i tre punti in palio e la vittoria.

Damiano Rossi (Roma)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook