Finale Coppa America: Uruguay vince ed entra nella storia

di Armin Sefiu

Suarez-Forlan: Paraguay battuto 3-0

L’Uruguay di Tabarez ha vinto la Coppa America ed è entrato nella storia. Nella finale di Buenos Aires, la Celeste ha superato 3-0 e senza troppa difficoltà un Paraguay dominato in lungo e in largo. Luis Suarez ha aperto i giochi al 13′ con un sinistro che ha sorpreso Villar ma a prendersi la scena è stato Forlan che ha firmato il successo con una doppietta. L’Uruguay, con quindici successi finali, è ora la nazionale più vincente del Sudamerica.

Al Monumental di Buenos Aires è andata in scena una partita molto viva con un Uruguay che è partito forte fin dalle prime battute mettendo in grande difficoltà una difesa paraguaiana molto lenta e indirizzando la partita nella giusta direzione con il vantaggio del bomber del Liverpool Suarez che si è ritovato la palla tra i piedi in area, ha saltato un uomo e ha trafitto un incolpevole Villar. L’immediata reazione paraguaiana è affidata ad Haedo Valdez, pronto a raccogliere un lungo lancio in profondità, ma il tocco al volo in acrobazia termina di poco alto (16′). La Celeste, invece, crea altre tre buone occasioni da rete, prima con Suarez (35′) e subito dopo con Forlan (37′) e Maxi Pereira (39′) ma le conclusioni sono imprecise.

Prima di andare a riposo, è proprio il centravanti dell’Atletico Madrid a far nuovamente esplodere di gioia i circa 20mila tifosi uruguaiani presenti sugli spalti del Monumental con una botta secca di sinistro, appena dentro l’area, che lascia Villar immobile (41′) dopo aver ricevuto una palla da Rios lesto a fare pressing e rubare una palla dai piedi di Marecos.

Inizia la ripresa e il primo pericolo è per la porta difesa da Villar, ma Suarez sbaglia l’ultimo assist per Forlan piazzato a centro area (50′). Poco dopo il Paraguay è molto pericoloso per la prima volta con un tiro di Haedo Valdez dal limite dell’area che al volo colpisce la traversa con deviazione del portiere Muslera (53′). Albirroja nuovamente pericolosa pochi minuti dopo, con un tiro di Riveros bloccato a terra da Muslera (62′).

A un quarto d’ora dalla fine il neo entrato Cavanti serve una palla preziosa sui piedi di Erguren sul cui tocco ravvicinato compie un grande intervento il portiere Villar. La squadra del “maestro” Tabarez chiude la partita con un contropiede micidiale: Suarez smarca con un ottimo tocco di testa Forlan che davanti al portiere mette in rete di sinistro per un rotondo 3-0 che regala il quindicesimo titolo dopo 16 anni dall’ultima vittoria (1995). Questa vittoria significa molto per me – ha poi aggiunto Forlan – mio nonno ha vinto la Coppa America con l’Uruguay così come mio padre e ora l’ho vinta pure io. Posso dire che la mia famiglia è entrata nella storia della Coppa America. Raggiante anche Cavani: “sono felice perché ha vinto la squadra migliore. Ringrazio il Napoli perché grazie al mio rendimento lì sono arrivato in questa nazionale”

URUGUAY-PARAGUAY 3-0

MARCATORI: Suarez (U) al 11′ pt, Forlan (U) al 41′ pt e al 43′ st.

URUGUAY (4-4-2): Muslera; M. Pereira, Lugano, Coates, Cáceres; González, Pérez (dal 24′ st Eguren), Arévalo Rios, Á. Pereira (dal 18′ st. Cavani); Forlán, Suárez. All. Tabarez

PARAGUAY (4-4-2): Villar; Verón, Da Silva, Marecos, Piris (dal 19′ st Perez); Ortigoza, Riveros, Caceres, Vera (dal 19′ st Estigarribia); Valdez, Zeballos (dal 32′ st. Barrios). All. Martino
ARBITRO: Salvio Spinola Fagundes Filho (Brasile)
SPETTATORI: 70 mila (circa).

AMMONITI :M. Caceres (U), Perez (U), A. Pereira (U), Coates (U), V. Caceres (P), Vera (P).

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook