Il Milan si salva nel recupero: con l’Udinese è 1-1

Il Milan si salva nel recupero: con l’Udinese è 1-1
Fonte immagine: Eurosport

Il Milan arranca e rischia di dire definitivamente addio al treno scudetto. La vittoria contro la Roma non ha curato i mali del Diavolo, ancora inceppato. Contro l’Udinese arriva un pareggio nel finale, di rigore (Kessié), al termine di una partita giocata senza qualità. Pesa l’assenza di Ibrahimovic (infortunato), ma non può essere un alibi per una squadra che in passato ha già dimostrato di saper prescindere dal suo uomo migliore. Serve una scossa. E serve subito. Altrimenti, con la media punti del girone di ritorno, si rischia addirittura di non accedere alla prossima Champions.

Fonte immagine: CalcioToday.it

Primo tempo senza emozioni. Milan, il possesso palla è sterile

Meriti all’Udinese, ottimamente messa in campo da  Gotti. Attenta in fase difensiva, i friulani concedono pochissimo ai padroni di casa. Nei primi 45 minuti, si registra solo una percussione con conclusione centrale di Castillejo e una rovesciata di Leao, entrambe neutralizzate da Musso. A fine primo tempo il Milan ha il 66% di possesso palla, ma il dato delle conclusioni in porta è discordante: appena tre.

Kessié salva il Milan nel finale

Fonte immagine: Eurosport

Pioli è dunque obbligato a cambiare qualcosa per dare un ritmo diverso alla gara: Meité sostituisce Tonali (tra l’altro acciaccato) nell’intervallo. Il copione, però, non sembra cambiare. Anzi, i rossoneri rischiano di subire la rete al 49’, quando Romagnoli è provvidenziale nel salvare sulla linea un colpo di testa di Nestorovski. Gli uomini di Pioli provano a reagire, ma Musso, con un grande riflesso su un colpo di testa di Kessié, si rende ancora protagonista.
Nel secondo tempo la partita è più emozionante, con più spunti da ambo le parti. E al 68’ arriva anche il gol: è Becao (ancora lui, come la stagione scorsa) a mandare in rete la palla di testa, superando un Donnarumma colpevolmente sorpreso.
La partita sembra indirizzata sui binari che portano a Udine. Anche perché il Milan fa poco per rimettere in pari la gara. La reazione si esaurisce in un colpo di testa di poco alto di Leao e in una doppia conclusione di Calabria. In pieno recupero, però, ci pensa Stryger Larsen, con un tocco di mano in area, a dare ai rossoneri l’ultima change di non uscire sconfitti da San Siro. Sul dischetto si presenta Kessié, che non sbaglia.
Il Milan ottiene un punto in una gara difficile, ma sembra aver perso lo stato di forma della prima parte di campionato. I cugini nerazzurri, impegnati nel posticipo con il Parma, hanno la chance di allungare a + 6.

Il tabellino

Milan – Udinese 1-1

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Kalulu (18′ st Calabria), Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Tonali (1′ st Meité), Kessié; Castillejo (30′ st Saelemaekers), Diaz (18′ st Hauge), Rebic; Leao. A disposizione: Tatarusanu, A. Donnarumma, Dalot, Tomori, Krunic, Gabbia. Allenatore: Pioli

Udinese (3-5-1-1); Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, Pereyra (37′ st Samir), Makengo (11′ st Llorente), Arslan (26′ st Walace), Zeegelaar (26′ st Stryger Larsen); De Paul, Nestorovski. A disposizione: Gasparini, Scuffet, Ouwejan, Okaka, Braaf, Micin, De Maio. Allenatore: Gotti

Arbitro: Massa di Imperia

Marcatori: 23′ st Becao (U), 52′ st rig. Kessié (M)

Note: Ammoniti: Rebic, Hernandez, Romagnoli, Kessié (M); Zeegelaar (U). Recupero: 2′ e 5′

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook