Lacrime azzurre: la Spagna è di nuovo campione d’Europa…

Lacrime azzurre: la Spagna è di nuovo campione d’Europa…

L’Under 21 perde nettamente contro gli spagnoli, che si confermano autentiche  ” furie rosse” in Europa.
under21Gli azzurrini ci hanno provato. La Spagna, campione in carica, è stata però nettamente superiore e alla fine ha vinto alla grande, realizzando ben quattro reti, grazie anche a trame di gioco precise e veloci.  Grande protagonista  tra le “furie rosse”, Alcantara, autore di ben tre reti. Non perfetta questa volta la difesa dell’ Italia che si è fatta sorprendere ingenuamente soprattutto in occasione del primo e secondo gol degli spagnoli.

Il tecnico Mangia presenta in campo il solito modulo ( 4 – 4 -2) con Immobile e Borini in avanti. Tra gli spagnoli ( modulo 4- 3 -3) gioca  il bomber Morata.

La Spagna parte decisa e in pochi minuti perviene al gol del vantaggio: Morata fugge sulla sinistra,cross per Alcantara che tutto solo a centro area supera di testa Bardi. Evidente l’errore difensivo degli azzurrini. Passano 4 minuti e l’Italia pareggia: lancio di Bianchetti dalle retrovie per Immobile che, in corsa, stoppa la palla e con un tocco di destro infila il portiere spagnolo. Per l’attaccante del Genoa è il nono gol con la maglia dell’Under 21. Al 14′ Bardi  sventa con bravura un gran diagonale di Morata. Gli spagnoli fanno viaggiare a lungo il pallone con una fitta rete di passaggi e accelerazioni improvvise. Al 19′ Koke, a pochi metri dalla porta, costringe Bardi alla deviazione. Al 24′ ghiotta occasione per Florenzi, ma il suo tiro è respinto in angolo dal portiere. Al 30′ la Spagna si riporta in vantaggio con Alcantara, che tra due uomini, stoppa di petto e da pochi passi fulmina in rete, nonostante il tentativo del portiere azzurro. Al 38′ l’ arbitro assegna un rigore agli spagnoli che non c’è, con Donati che nettamente tocca prima il pallone e non l’avversario. Dal dischetto trasforma Alcantara. ( tripletta per lui).

Nella ripresa, l’ Italia ci prova con Florenzi che tira altissimo da favorevole posizione. Al 54′ spagnoli pericolosi con Isco che manda di pochissimo a lato. Il tecnico Mangia poi apporta delle modifiche alla formazione. Entrano Gabbiadini e Saponara per Immobile e Florenzi. Al 64′ arriva un altro rigore per le “furie rosse”. Questa volta la decisione dell’arbitro sembra giusta, Il fallo di Regini su Montoya è netto. A realizzare è Isco. L’ Italia è però ammirevole e, malgrado il pesante passivo, continua a lottare. Al 78′ Borini , dopo uno scambio con Insigne, con un grande tiro dalla distanza sigla il secondo gol azzurro che chiude anche la partita. La Spagna è meritamente  campione d’Europa per la seconda volta consecutiva.

ItaliaSpagna       2 – 4
Marcatori: 5′ T. Alcantara, ( S), 9′ Immobile ( I ), 30′ T. Alcantara ( S), 38′ T. Alcantara, su rig ( S), 64′ Isco ( S) su rig, 78′ Borini ( I)
Italia: Bardi, Donati, Caldirola, Bianchetti, Regini, Verratti,( 76′ Crimi)  Florenzi, ( 57′ Saponara) Rossi, Immobile,( 57′ Gabbiadini) Insigne, Borini All: Mangia
Spagna: De Gea, Montoya, Bartra, Inigo Martinez, Moreno, Illarramendi, Koke,( 86′ Camacho) Thiago Alcantara, Isco, Tello,( 70′ Muniain) Morata( 80′ Rodrigo) All: Lopetegui
Arbitro: Jug ( Slovenia)
Note: spettatori: 29.320 Ammoniti: Caldirola, Regini, Verratti, Crimi (I), Koke,  Tello e Martinez ( S)

Luigi Rubino
18 giugno 2013

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook