Inter e Roma si annullano, 0-0 a San Siro

Inter e Roma si annullano, 0-0 a San Siro

Il tabellino

Inter – Roma 0-0
Inter (3-5-2): Handanovic; Godìn, De Vrij, Skriniar; Candreva (47’pt Lazaro), Vecino, Valero (27’st Asamoah), Brozovic, Biraghi (42’st D’Ambrosio); Lukaku, Lautaro Martinez. A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Politano, Dimarco, Esposito, Agoumé, Bastoni. Allenatore: Conte.
Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon (16’pt Spinazzola); Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Mkhitaryan (43’st Florenzi), Pellegrini, Perotti (22’st Dzeko); Zaniolo. A disposizione: Cardinali, Fuzato, Juan Jesus, Cetin, Under, Antonucci, Dzeko, Kalinic. Allenatore: Fonseca.
Arbitro: Calvarese di Teramo
Note: Ammoniti Godìn, Lazaro, Brozovic (I); Mancini (R). Recupero 2’pt – 3’st.

La partita

Finisce a reti inviolate l’anticipo della quindicesima giornata di Serie A tra Inter e Roma. Il gelo milanese fa da sfondo contrastante al calore di una grande cornice di pubblico, che rende giusto onore al big match. Quello che non fa lo spettacolo in campo, incapace di regalare le emozioni attese.

Conte e Fonseca sono entrambi costretti a fare i conti con gli infortuni. Centrocampo con le pezze da un lato (Borja Valero, Vecino e Brozovic sono gli unici disponibili), attacco rimaneggiato dall’altro (Dzeko, reduce da un attacco febbrile, è impiegato solo per 20’ nella ripresa).

Contrariamente ai pronostici, è a lunghi tratti la Roma a tenere in mano il pallino del gioco. La palla corre fluida tra centrocampo ed esterni, ma manca il centravanti capace di finalizzare le imbeccate e i palloni piovuti in area. Zaniolo improvvisa i movimenti da prima punta, ma l’istinto lo porta troppo spesso ad indietreggiare fino alla linea del centrocampo.
Nonostante il possesso palla praticamente alla pari, però, sono i padroni di casa ad avere le migliori occasioni per sbloccare la gara. Ci mette del suo la squadra di Fonseca, che pare voler agevolare ad ogni costo gli avversari con disimpegni dal potenziale nefasto. Lukaku e Vecino trovano sulla strada del gol uno strepitoso Mirante; Borja Valero, invece, spreca malamente da pochi passi calciando alto un pallone che meritava miglior sorte.
Occasioni da gol a parte, la gara vive un sostanziale equilibrio in termini di gioco e possesso, fino al triplice fischio. L’assalto finale nerazzurro è feroce ma infruttuoso. A San Siro finisce 0-0.

Con questo risultato l’Inter sale a quota 38 punti, ma rischia di subire il sorpasso dalla Juventus, distante due punti e impegnata nella trasferta dell’Olimpico contro la Lazio.
Punto prezioso per gli uomini di Fonseca, al quarto posto in solitaria in attesa della risposta del Cagliari.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook