Serie A: i verdetti dell’ultima giornata

Serie A: i verdetti dell’ultima giornata

Cala il sipario sulla Serie A 2018/2019. Gli ultimi decisivi 90 minuti di campionato regalano emozioni e ribaltoni, con i risultati che intraprendono un vorticoso giro di giostra pazza fino alle sentenze definitive. In ottica Champions League, alla fine a sorridere sono Atalanta (terza) e Inter (quarta), che battono rispettivamente Sassuolo (3-1, dopo che i bergamaschi erano passati in svantaggio) ed Empoli (decisivo il gol di Nainggolan all’81° dopo il pareggio ospite di Traorè). Vittoria inutile per il Milan (2-3 sulla Spal), che per un solo punto vede sfumare il sogno Champions e deve accontentarsi dell’Europa League. Situazione simile per la Roma, che nel giorno dei saluti a De Rossi supera 2-1 il Parma e chiude al sesto posto. La terza squadra qualificata in Europa League è la Lazio (sconfitta 3-1 in casa del Torino, settimo), grazie al trionfo in Coppa Italia.

Il risultato di San Siro si rivela decisivo anche nella lotta per non retrocedere: per effetto del pareggio a reti inviolate tra Genoa e Fiorentina, l’Empoli (come anticipato, battuta dall’Inter) termina il campionato a pari punti dei rossoblu di Prandelli, ma è condannata alla Serie B a causa degli scontri diretti sfavorevoli.

Di seguito la classifica completa:

Juventus 90

Napoli 79

Atalanta 69

Inter 69

Milan 68

Roma 66

Torino 63

Lazio 59

Sampdoria 53

Bologna 44

Sassuolo 43

Udinese 43

Spal 42

Fiorentina 41

Cagliari 41

Parma 41

Genoa 38

Empoli 38

Frosinone 25

Chievo 17

Per quanto riguarda la classifica marcatori, Quagliarella si laurea re dei bomber, davanti a Zapata (a segno anche all’ultima) e Piatek. Solo quarto Cristiano Ronaldo, che chiude a 21 centri. Questa la classifica dei primi quindici:

Quagliarella (Sampdoria) 26

Zapata (Atalanta) 23

Piatek (Milan) 22

Ronaldo (Juventus) 21

Milik (Napoli) 17

Petagna (Spal) 16

Caputo (Empoli) 16

Mertens (Napoli) 16

Immobile (Lazio) 15

Belotti (Torino) 15

Ilicic (Atalanta) 12

El Shaarawy (Roma) 11

Icardi (Inter) 11

Defrel (Sampdoria) 11

Gervinho (Parma) 11

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook