Il Milan rimonta e va in Champions, Fiorentina e Udinese in E. League. Roma-Napoli 2-1

Il Milan rimonta e va in Champions, Fiorentina e Udinese in E. League. Roma-Napoli 2-1

L’ultima giornata di Serie A doveva soltanto emettere due verdetti, quello legato al terzo posto per la Champions e la coppia di squadre per l’Europa League. Alla fine, malgrado un’altalena di emozioni impreviste, le posizioni in classifica sono rimaste immutate. Il Milan acciuffa la Champions, la Fiorentina si deve accontentare dell’altra Europa, l’Udinese chiude quinta e va in E. League.
Questi i numeri dell’ultimo turno: 37 gol, quattro vittorie esterne, una doppietta, una tripletta, due espulsioni, due rigori assegnati ed entrambi trasformati.
Il Milan vince in rimonta 2-1 a Siena. Spezza l’equilibrio Terzi al 26’, nella ripresa vengono espulsi Ambrosini e Terlizzi ma nel finale succede di tutto: Balotelli trasforma l’ennesimo rigore all’84’, tre minuti dopo Mexes completa il ribaltone regalando il terzo posto ai rossoneri.
Amaro il successo per la Fiorentina che sommerge il Pescara 5-1 fuori casa ma vede comunque svanire la Champions. Nella prima frazione una doppietta di Ljajic e Fernandez mettono al sicuro il risultato, nella ripresa Jovetic e ancora Ljajic aumentano il bottino, per il Pescara a segno Vittiglio al 77’.
La Roma si prepara al derby di coppa battendo il Napoli 2-1: Marquinho e Destro firmano la vittoria, inutile il ventinovesimo gol in campionato di Cavani.
Perde invece l’altra finalista, la Lazio cade contro il Cagliari 1-0 decide un gol di Dessena al minuto 76.
A San Siro l’Inter sprofonda definitivamente (16esima sconfitta in campionato) subendo un pesantissimo 2-5 dall’Udinese che vola in maniera meritata in Europa. Segna subito Pinzi, raddoppio di Domizzi, Juan dimezza il distacco ma Di Natale e Silva chiudono il discorso. Rocchi trova il 2-4 prima del quinto gol friulano siglato da Muriel.
Pari senza gol tra Bologna e Genoa, termina 2-2 la sfida di Bergamo. Atalanta avanti con Stendardo, pareggio di Thereau, nerazzurri ancora in vantaggio con Giorgi ma allo scadere sempre Thereau fissa il punteggio.
Netto successo del Parma a Palermo per 3-1 con gli emiliani che si scatenano nel finale di primo tempo grazie alle reti di Gobbi, Valdes e Belfodil. Miccoli trova il gol della bandiera al 76’ per i rosanero.
Il Catania pareggia a Torino per 2-2 e chiude all’ottavo posto una grande stagione. Almiron porta i siciliani avanti, pari di Cerci, al 64’ il solito Bergessio segna il nuovo vantaggio ma Bianchi nel finale riequilibra i conti.
Nell’unico anticipo del sabato la Juventus termina la sua annata perdendo a Marassi con la Samp. Finisce 3-2, apre le marcature Quagliarella ma Eder, De Silvestri e Icardi decidono la gara prima che Giaccherini accorci le distanze al 90’.
Cavani vince la classifica dei bomber con 29 gol, alle sue spalle Di Natale a quota 23, terza piazza per Osvaldo ed El Shaarawy con 16 marcature.
Termina la Serie A ma non la stagione, sette giorni ancora di passione prima del Derby più importante della Capitale, Roma e Lazio giocheranno la finale di Coppa Italia domenica, l’ultimissimo treno per agganciare l’Europa.

Matteo Ciofi

19 maggio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook