Inter – Spal 2-0, Politano e Gagliardini rilanciano i nerazzurri

Inter – Spal 2-0, Politano e Gagliardini rilanciano i nerazzurri

L’Inter batte 2-0 in casa la Spal e mantiene un unico punto di distanza dai cugini del Milan, vittoriosi in trasferta contro il Chievo. A una settimana dal derby, Politano e Gagliardini regalano a Spalletti una vittoria preziosissima, frutto di una prestazione poco brillante (soprattutto nel primo tempo) ma cinica.
Situazione sempre più complicata invece per la Spal, alla quarta sconfitta nelle ultime cinque partite e ora a due punti dalla zona retrocessione.

Primo tempo bloccato – Nei primi 45 minuti di gara, l’Inter tiene costantemente il pallino del gioco, pur trovando pochi spazi a causa di una Spal ben messa in campo e reattiva su ogni palla. Al 31′ arriva il primo guizzo di Lautaro Martinez: l’attaccante argentino stoppa di petto un pallone crossato da Asamoah e di destro supera Viviano. Il Var, però, scova un tocco di mano del Toro, che rende irregolare la marcatura.
Nel finale di tempo, Brozovic è costretto a uscire per un problema alla coscia: al suo posto entra Candreva.

La svolta nella ripresa – Nell’intervallo Spalletti è costretto a sostituire anche Miranda, uscito con il setto nasale fratturato per un duro colpo subito. L’Inter sembra trovare l’assetto giusto e, pian piano, si rende sempre più pericolosa. La svolta arriva al 67′, quando Lautaro Martinez serve al limite dell’area Politano, che con un sinistro al volo deviato da Bonifazi supera il portiere ospite.
Subita la rete, la Spal è costretta a sbilanciarsi, aprendosi inevitabilmente alle controffensive nerazzurre, che dieci minuti dopo chiudono la gara: sugli sviluppi di un corner, un pallone calciato malamente da Soares incontra sulla sua strada Gagliardini, che in girata sigla il definitivo 2-0.

Meritano 2duerighe:

Lautaro Martinez: letteralmente indemoniato. Nel primo tempo sigla la rete del vantaggio, ma il Var la annulla. Nella ripresa è decisivo in occasione del gol che sblocca la gara.
Candreva: entra nella ripresa, senza incidere. In questo momento la sua autostima appare ai minimi storici.

Il tabellino:

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Soares, De Vrij, Miranda (1’st Ranocchia), Dalbert; Brozovic (42’pt Candreva), Gagliardini; Politano (29’st B.Valero), J.Mario, Asamoah; L.Martinez. A disposizione: Padelli, Skriniar, D’Ambrosio, Perisic, Keita. Allenatore: Spalletti.

Spal (4-4-2): Viviano; Bonifazi, Vicari, Felipe (28’st Paloschi), Fares; Missiroli, Schiattarella, Valoti (17’st Dickmann), Kurtic; Floccari (38’st Antenucci), Petagna. A disposizione: Gomis, Fulignati, Poluzzi, Costa, Simic, Regini, Valdifiori, Jankovic. Allenatore: Semplici.

Arbitro: Calvarese di Teramo.

Marcatori: 23’st Politano (I), 32’st Gagliardini (I).

Note: Ammoniti: Gagliardini, J.Mario, Ranocchia (I); Missiroli, Petagna, Valoti, Felipe, Vicari (S). Recupero: 5’pt – 5’st. Calci d’angolo: 7 a 4 per la Spal.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook