Milan – Napoli 0-0, Donnarumma e Ospina decisivi

Milan – Napoli 0-0, Donnarumma e Ospina decisivi

Finisce a reti bianche l’anticipo serale del sabato tra Milan e Napoli. Donnarumma ed Ospina (preferito a Meret) rubano la scena agli attaccanti e mantengono in equilibrio una sfida piacevole e combattuta. A beneficiarne è la Juventus, che domenica sera potrebbe allungare sui partenopei, portandosi a +11.

Donnarumma subito provvidenziale – Gattuso manda in campo Suso, Cutrone e, nella ripresa, l’esordiente Piatek, mentre Ancelotti schiera insieme, dal primo minuto, Callejon, Milik, Mertens e Insigne. Eppure Milan-Napoli finisce a reti inviolate, nonostante le tante occasioni da rete prodotte dai due attacchi. Merito dei due portieri, autori di parate importanti fin dai primi minuti di gioco.
Dopo appena 6 giri di orologio, infatti, Donnarumma è già costretto a superarsi sul tiro al volo di Callejon indirizzato all’angolino. Quattro minuti più tardi è Cutrone ad avere la palla buona per battere Ospina, ma il giovane attaccante rossonero, servito perfettamente da Calhanoglu, non riesce a centrare la porta.

Ospina salva su Musacchio – Le occasioni migliori arrivano nella ripresa. Passano 3 minuti e il Milan ha già la chance per sbloccare il risultato: serve una grande chiusura di Malcuit per impedire a Kessie di siglare la rete del vantaggio, dopo che l’ex atalantino si era ritrovato con il pallone tra i piedi a ridosso dell’area piccola a seguito di un cross di Cutrone respinto corto dalla difesa azzurra. Per assistere al primo guizzo di Milik, invece, occorre aspettare fino al 60′, quando il polacco aggancia in area e lascia partire un tiro di sinistro bloccato da Donnarumma.
Gattuso recepisce il segnale d’allarme e sostituisce Cutrone con Piatek, accolto con un’ovazione dal pubblico di San Siro. I rossoneri sembrano accusare la stanchezza, ma riescono comunque a sfiorare l’1-0 con Musacchio, la cui rete in acrobazia è sventata da un grande intervento di Ospina. Pochi minuti più tardi, al 70′, Zielinski spreca tutto da ottima posizione.
Nel finale c’è da segnalare solo la doppia espulsione di Fabian Ruiz (secondo giallo per fallo di mano in realtà inesistente) e quella successiva di Carlo Ancelotti per proteste.
Il confronto tra le due squadre è rimandato a martedì, quando nello stesso stadio andranno in scena i quarti di Coppa Italia.

Meritano 2duerighe:

Ospina: meriterebbe la palma di migliore in campo insieme al suo pari ruolo Donnarumma, ma il provvidenziale salvataggio nel secondo tempo su Musacchio (nonostante un leggero infortunio) gli fa guadagnare un mezzo voto in più.

Calhanoglu: dopo dieci minuti dall’inizio del match serve una buona palla a Cutrone,  poi non combina praticamente più nulla. Sempre più spaesato.

Il tabellino:

Milan – Napoli 0-0

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Romagnoli, Musacchio, R. Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetà (24′ st Borini); Suso, Cutrone (27′ st Piatek), Calhanoglu (45′ st Laxalt). A disp.: A. Donnarumma, Plizzari, Abate, Conti, Bertolacci, Mauri, Montolivo, Castillejo. All.: Gattuso.

Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Mario Rui (27′ st Ghoulam); Callejon, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne (43′ st Ounas); Milik, Mertens (35′ st Verdi). A disp.: Meret, Karnezis, Luperto, Maksimovic, Hysaj, Diawara, Hamsik. All.: Ancelotti.

Arbitro: Doveri di Roma

Note: Espulso al 48′ st Ruiz (N), per somma di ammonizioni. Allontanato al 49′ st il tecnico del Napoli Ancelotti, per proteste. Ammoniti: Cutrone (M); Albiol (N). Recupero: 1′ pt, 5′ st.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook