Milan – Spal 2-1, Higuain rilancia i rossoneri

Milan – Spal 2-1, Higuain rilancia i rossoneri

Il Milan interrompe la serie senza vittorie (tre pareggi e due sconfitte, compresa l’eliminazione dall’Europa League) chiudendo il 2018 con una bella e significativa vittoria in rimonta. A San Siro contro la Spal, i rossoneri hanno saputo reagire alla rete dell’ex Petagna mostrando rabbia e determinazione, proprio ciò che Gattuso chiedeva alla vigilia. Digiuno interrotto anche per Higuain (895′), autore del gol vittoria al 64′.

Spavento Milan – Il 4-3-3 iniziale schierato dal tecnico calabrese mette in grossa difficoltà gli ospiti fin dalle prime battute, nonostante il vantaggio di Petagna arrivato al 13’ con un sinistro dal limite deviato da Romagnoli. Dal gol subito, però, nascono i più incoraggianti segnali di voglia e vitalità. I rossoneri, di fatti, si rimboccano subito le maniche e danno il via alla miglior prestazione delle ultime settimane. Castillejo, con un bolide che termina la corsa sotto l’incrocio dei pali, ritrova il pari appena tre minuti dopo; poi, ottenuto il pareggio, tutta la squadra comincia a giocare con maggior scioltezza, creando spesso superiorità numerica sulle fasce e riuscendo a giostrare il pallone tra le linee.

Higuain interrompe il digiuno – La svolta decisiva arriva comunque nel secondo tempo, con il passaggio al 4-4-2 e l’ingresso di Cutrone e Calabria. Proprio dai piedi del terzino, infatti, parte il cross che Calhanoglu trasforma nell’assist decisivo per la rete di destro di Higuain.
Nel finale, tuttavia, il Milan rischia qualcosa di troppo: nel tentativo di amministrare il risultato la squadra rossonera mostra pericolosamente il fianco alla Spal, che sfiora il 2-2 prima con Cionek e Petagna e poi con Fares, murato da Donnarumma con un intervento miracoloso. Suso viene espulso pochi minuti prima del triplice fischio, ma è un episodio che non incide sulla soddisfazione di fine gara: contro la Spal contavano solo i tre punti e, per il sollievo di Gattuso, sono puntualmente arrivati.

Meritano 2duerighe:

Bakayoko: sfoggia una prestazione superlativa in mezzo al campo, sfiorando anche il gol in un paio di occasioni. In continua crescita.

Dickmann: l’imperdonabile dormita poco dopo il quarto d’ora, in collaborazione con Costa, costa il pareggio rossonero.

Il tabellino:

Milan – Spal 2-1

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Abate (17′ st Calabria), Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Higuain (36′ st Borini), Castillejo (17′ st Cutrone). A disp.: Reina, Laxalt, Zapata, Conti, Mauri, Bertolacci, Brescianini, Montolivo, Tsadjout. All.: Gattuso.

Spal (3-5-2): Gomis; Bonifazi, Cionek, Felipe; Dickmann (1′ st Vicari), Kurtic, Schiattarella (28′ st Valdifiori), Missiroli, Costa (8′ st Fares); Petagna, Antenucci. A disp.: Milinkovic-Savic, Bonifazi, Simic, Everton, Viviani, Valoti, Paloschi, Floccari, Moncini. All.: Semplici.

Arbitro: Abisso.

Marcatori: 13′ Petagna (S), 16′ Castillejo (M), 19′ st Higuain (M).

Ammoniti: Castillejo, Zapata (M); Kurtic, Schiattarella (S).

Espulsi: 43′ st Suso (M) per somma di ammonizioni.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook