Mandzukic manda al tappeto una buona Inter e porta la Juve sempre più su…

Mandzukic manda al tappeto una buona Inter e porta la Juve sempre più su…

La Juve non fallisce l’appuntamento con la vittoria casalinga e, anche se di misura, vince il derby d’Italia con l’Inter, aumentando così in classifica  il bottino di vantaggio sui nerazzurri, distanti ora a 14 lunghezze dal vertice.

L’Inter si infrange sul palo Gara intensa subito, anche se le emozioni sono poche. Le squadre lottano soprattutto a centrocampo. La Juve cerca subito di imporre la legge dello “Stadium,” ma l’Inter è concentratissima. Copre bene e quando può parte come una serpe. La prima occasione da gol è proprio per i nerazzurri con Gagliardini che però con tiro incrociato, centra il palo, su sponda di Icardi. I bianconeri assaporano il pericolo e cambiano marcia.  Al 36′ un colpo di testa di Chiellini viene respinto alla grande da Handanovic.

Mandzukic ancora lui Nella ripresa, Politano, molto attivo fin quando è rimasto in campo, crea molti problemi alla difesa avversaria. Con il passar dei minuti, però è Cancelo che  diventa incontenibile sulla fascia. Al 66′ proprio su un’incursione dell’ex interista, la Juve sblocca la gara con un colpo di testa in tuffo di Mandzukic.

A questo punto, Spalletti inserisce Keita al posto di Gagliardini, ma sull’altro fronte è sempre un super Chiellini a padroneggiare, concedendo poco o nulla alle avances nerazzurre, specialmente nel suo regno difensivo. Nel finale, l’Inter prova a raddrizzare il match con Lautaro Martinez, ma il tiro dell’argentino, che ha giocato troppo poco per incidere, finisce fuori di poco. Vince la Juve. L’Inter però si è battuta. Il gap tra le due squadre, comunque sta diminuendo…

 Chiellini. Sempre pronto, preciso nelle chiusure e quando stacca di testa in area avversaria è sempre pericoloso. Mandzukic. I suoi gol ( 7 in campionato) sono finora decisivi quando quelli di Cr7. Colpisce sempre come un falco. Cancelo è diventato ormai un giocatore fondamentale sulla fascia per la Juve. Politano corre, non si ferma mai, fino a quando Spalletti, forse per stanchezza, lo fa uscire, inserendo il saggio Borja Valero

 Asamoah La sua distrazione, al momento del gol di Mandzukic è fatale alla sua squadra.

 

Juventus – Inter   1 – 0

Marcatore:  66′ Mandzukic (J)

Juventus: Szczesny, De Sciglio, Bonucci, Chiellini, J.Cancelo, Bentancur, Pjanic (82′ Emre Can), Matuidi, Dybala ( 72′ D. Costa), Mandzukic, C. Ronaldo. All: Allegri

 

Inter: Handanovic, Vrsaljko, Skriniar, Miranda, Asamoah, Gagliardini ( 69′ Keita), Brozovic, Politano, ( 58′ Borja Valero), Joao Mario ( 77′ L.Martinez) Perisic, Icardi. All: Spalletti

Arbitro: Irrati

Note: spettatori 41.495 Ammoniti: Bentancur, Pjanic, Brozovic, Perisic

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook