La Roma cala il poker contro il Frosinone e torna a respirare

La Roma cala il poker contro il Frosinone e torna a respirare

I giallorossi tornano finalmente alla vittoria dopo una serie di prestazioni a dir poco deludenti. Di Francesco lascia in panchina Florenzi e Dzeko per dar spazio a Santon sulla destra e Schick come punta del tridente avanzato.

Under show – I padroni di casa non perdono tempo ed al secondo minuto di gioco trovano subito la via del goal, Under scarta Cassata e Crisetig al limite dell’area di rigore, calcia di sinistro e buca Sportiello siglando così l’uno a zero. Il Frosinone di Longo non abbassa la testa e ci prova prima al 5’ con la conclusione di Cassata e poi al 10’ quando Crisetig pennella un assist perfetto per il colpo di testa di Pinamonti, la palla finisce fuori bersaglio ed il risultato rimane fermo sull’uno a zero Roma.

Due minuti prima della mezz’ora Santon scende sull’out di destra, alza la testa e calcia la sfera verso Pastore che di tacco replica il gesto tecnico visto contro l’Atalanta portando il risultato sul due a zero per i giallorossi.

Non sono ammessi errori per la Roma ed al 35’ arriva il tre a zero; Under dalla destra entra in area di rigore, cross basso per El Shaarawy che deve solo appoggiarla in rete.

La chiude Kolarov – Il secondo tempo non regala forti emozioni, la Roma pensa già al derby e si limita a tenere le redini del gioco mentre il Frosinone non ha le forze per rendersi pericoloso.

La prima azione degna di nota arriva solo al 72’ quando Nzonzi strappa un pallone a centrocampo per poi servire El Shaarawy, il numero 92 corre palla al piede e arrivato in zona tiro scarica in porta, conclusione debole e nessun problema per Sportiello. Gli ospiti si arrendono e lasciano troppo spazio alla Roma, al 77’ il neo entrato Zaniolo prova la rete all’esordio in Serie A ma Sportiello neutralizza in due tempi. Il match sembra volgere al termine ma a quattro dal triplice fischio Zaniolo brucia la fascia destra, entra in area ed inventa il passaggio per il rigore in movimento che Kolarov trasforma in rete con una conclusione di potenza per il definitivo quattro a zero.

Meritano 2duerighe

Under: il folletto turco apre le danze, manda in rete El Shaarawy e tiene alto per tutta la durata del match.

Schick: ennesima prestazione sotto la sufficienza, nessun miglioramento in vista, totalmente assente.

TABELLINO

ROMA – FROSINONE 0-4

ROMA: Olsen, Santon, Manolas (46’ Marcano), Fazio, Kolarov, De Rossi (81’ Pellegrini Lu.), Nzonzi, Under, Pastore (66’ Zaniolo), El Shaarawy; Schick. All.: Di Francesco.

FROSINONE Sportiello, Goldaniga, Ariaudo, Capuano, Zampano, Chibsah, Crisetig, Cassata (70’ Soddimo), Beghetto; Ciano (70’ Campbell), Pinamonti (65’ Ciofani). All.: Longo.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi.

MARCATORI: 2’ Under, 28’ Pastore, 35’ El Shaarawy, 86’ Kolarov.

AMMONITI: Campbell (F)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook