Juve, finale thrilling. Battuta l’Inter

Juve, finale thrilling. Battuta l’Inter

Pazzesco. Sono bastati appena due minuti alla Juve per agguantare la vittoria contro l’Inter ed avvicinarsi al suo settimo scudetto consecutivo. A decidere il derby d’Italia è Higuain. L’Inter, invece, con questa sconfitta, immeritata, condizionata anche da una direzione arbitrale discutibile, rischia ora di non vedere la Champions.

Inter in 10 Grande scenario al Meazza che presenta un colpo d’occhio eccezionale con coreografie mozzafiato e tanto tifo. La sfida inizia con la Juve in avanti. Si vede che la squadra di Allegri non ha digerito il K.O beffa contro il Napoli nel precedente turno di campionato. Passano infatti 12 minuti e i bianconeri vanno in vantaggio con un diagonale di Douglas Costa, appostato sul secondo palo. Poco dopo, Vecino viene espulso, con l’aiuto del Var, per  un fallo inutile, ma che lascia i segni sulla gamba di Mandzukic. Al 28′ brutto fallo di Pjanic su Rafinha. Sarebbe giallo ed espulsione per il giocatore juventino, già ammonito, ma l’ arbitro, a pochi passi non interviene. Un minuto dopo, una grande bordata da fuori area di Candreva chiama Buffon ad una spettacolare deviazione in angolo. L’arbitro poi sembra fischiare più i falli nerazzurri e sorvola molto su quelli bianconeri.

 Icardi colpisce ancora Nella ripresa, l’Inter pigia di più il piede sull’acceleratore e  pareggia con uno stacco poderoso di capitan Icardi.   L’Inter corre molto. Higuain poi calcia fuori, dopo aver superato in uscita Handanovic. Perisic al 64′ mette una palla al centro,Barzagli, nell’anticipare Icardi, insacca però nella propria rete. Nerazzurri in vantaggio e delirio sugli spalti tinti di nerazzurro.  La Juve reagisce con veemenza e all 86′ fa pari con un’autorete di Skriniar su tiro angolatissimo di Cuadrado, proprio pochi minuti dopo dell’entrata in campo di Santon al posto di Icardi.

Decide Higuain All’88’ arriva la beffa per l’Inter. A realizzare il gol vittoria dei bianconeri è Higuain che insacca di testa su punizione calciata da Dybala. Nel finale, precisamente, nel recupero, Perisic prova a raddrizzare la partita, ma il colpo di testa del croato, da posizione favorevole, finisce fuori. La Juve cosi si avvicina allo scudetto, l’Inter invece, si allontana immeritamente, dalla Champions.

 

Icardi. Segna un altro gol alla Juve e poi esce tra le lacrime. Tra lui e l’Inter l’amore sembra immenso.

Orsato Con le sue decisioni, condiziona la partita. Non interviene per espellere giustamente Pjanic. Spalletti Questa volta sbaglia di grosso quando fa uscire Icardi, facendo entrare un difensore (Santon), perchè tutto questo spinge la Juve ad attaccare di più nel finale, quando arriva il gol vittoria di Higuain.

 

Inter – Juventus  2 – 3

Marcatori: 12′ Douglas Costa (J), 51′ Icardi (I), 64′ aut Barzagli (J),86′ aut Skriniar, 88′ Higuain (J)

Inter: Handanovic, Cancelo,Skriniar, Miranda, D’Ambrosio,(49’st Karamoh), Vecino, Brozovic, Candreva, Rafinha,(36’Borja Valero), Perisic, Icardi (40′ st Santon) All. Spalletti

Juventus: Buffon, Cuadrado, Rugani, Barzagli, Alex Sandro, Khedira,(16′ st Dybala) Pjanic,(35’st Bentancur), Matuidi, Douglas Costa, Higuain, Mandzukic,(21′ Bernardeschi) All. Allegri

Arbitro: Orsato di Schio

Note: spettatori quasi 80 mila Ammoniti D’Ambrosio, Brozovic,Cuadrado, Pjanic, Barzagli, Mandzukic, Alex Sandro, Espulso Vecino (I) al 18 del secondo tempo.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook