Olimpiadi: Italia piovono medaglie nell’ultimo giorno. Non c’è l’oro, ma grazie lo stesso…

Nell’ultima giornata della xxx edizione dei giochi olimpici di Londra, l’Italia vince ben cinque medaglie. Non c’è oro, ma quelle conquistate non solo hanno riempito il carniere italiano, ma anche dato momenti di gioia agli atleti protagonisti, che per un giorno hanno potuto assaggiare il sapore della vittoria, salendo su tre podi olimpici, che in fin dei conti rimangono nella storia.

Cammarelle beffato: Nel pugilato, stupenda prova di Roberto Cammarelle che si è aggiudicato l’argento nei supermassimi contro l’inglese Anthony Joshua ( oro). Il pugile, 32 anni il prossimo 30 luglio. nativo di Cinisello Balsamo ( MI) ha sfoderato una prestazione perfetta. Il campione italiano, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Pechini di quattro anni fa, ha lottato ad armi pari con lo sfidante Joshua per riconquistare la medaglia d’oro, ma è stato fermato dal verdetto dei giudici al terzo round ( 8-5). Nulla poi ha potuto fare il ricorso italiano, che subito dopo è stato respinto. Il pugile lombardo non nasconde la sua tristezza: ” Scusate non basta, Penvavo di aver convinto i giudici nelle prime due riprese. Il verdetto di parità finalke brucia molto. Mi hanno dato una sconfitta che non credo di aver subito. Ho peccato di presunzione, credendo che bastassero i punti, ma io posso assicurare di aver dato tutto. Chiudo, comunque, una bella carriera. Le prossime Olimpiadi forse saranno senza caschetto, ci sarà un altro modi di combattere. Forse – continua Cammarelle – ho fatto il mio tempo. Dedico l’argento a tutti: ai miei familiari, fratelli, dirigenti e federazione. Chiudo una bella carriera”.

Settebello d’argento: E’ festa anche nella pallanuoto italiana. Il settebello azzurro si è dovuto però accontentare della medaglia d’argento nella difficile finale contro la Croazia, (oro). La vittoria della Croazia, ( 8 – 6) vincitrice per la prima volta alle Olimpiadi, premia forse la squadra più forte, ma gli azzurri non devono farsi nessuna colpa, anche perchè era troppo tempo ( ben 16 ) che gli italiani non salivano su un podio olimpico. Gli azzurri hanno iniziato bene il match, poi nel finale è emersa la vera forza croata con Jokovic e Boskovic mattatori. Per l’ Italia è la settima medaglia olimpica nella storia dei Giochi. Il precedente argento conquistato dal team azzurro risale al 1976. “C’è la siamo giocata. Abbiamo sbagliato un paio di tiri troppo affrettati. Nonostante questo, abbiamo retto bene, tranne quei tre minuti finali. abbiamo fatto quello che dovevamo fare. La Croazia, comunque, ha meritato di vincere” – esclama il tecnico degli azzurri Sandro Campagna.

Bronzo a Fontana: Marco Aurelio Fontana, il quasi 28enne ciclista di Cesano Maderno ( Lombardia) ha vinto la medaglia di bronzo nella specialità cross country ( Mountain bike). La gara ha vissuto momenti emozionanti, quando il pubblico inglese lo ha applaudito con grande sportività, a termine di una fatica, che ha visto il ciclista addirittura pedalare in piena emergenza per più di quattro minuti e in piedi, dopo la rottura del sellino. Fontana ha sempre condotto la gara con grande determinazione fino al termine contro i grandi favoriti: il ceco Kuhlavy ( vincitore dell’ oro) e l’elvetico Schurter ( argento).

Bronzo nella Ginnastica ritmica: Salgono sul podio anche le “farfalle” azzurre, che conquistano il bronzo, davanti la Russia ( oro) e la Bielorussia ( argento). La squadra di ginnastica composta da Elisa Santoni, Elisa Bianchi, Marta Pagnini, Romina Laurito, Anzhelika Savayuk e Andreea Stefanescu risalgono sul podio olimpico, dopo le vittorie di Atene del 2004 e Pechino 2008. Forse si poteva fare di più. E’mancata forse un pò di fortuna alle ragazze italiane che hanno pagato carissimo l’unico errore grave commesso quando un nastro è caduto, costringendo i giudici ad assegnare la penalità di 0.20.

Luigi Rubino

13 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook