Per il pugile Mangiacapre niente finale alle Olimpiade, ma in compenso arriva il bronzo…

Un segnale positivo arriva dalle boxe alle Olimpiadi di Londra. Mentre Clemente Russo si è guadagnata la finale contro l’uzbeko Oleksandr Usyk, il campano di Marcianise ( Ce), Vincenzo Mangiacapre, pur  sconfitto nella semifinale disputata contro il cubano Iglesias Sotolongo per 15 a 8, conquista la medaglia di bronzo nella categoria superleggeri ( 64 Kg ), portando a 20 i totali degli allori vinti dall’ Italia nei giochi olimpici di Londra. Buona la prestazione di Mangiacapre,  bravo soprattutto a schivare i colpi e non altrettanto a colpire l’avversario. Il pugile, di fronte al cubano Usyk,  non ce l’ha fatta e ha dovuto cedere in tutti  i tre round disputati.

“Ho dato tutto. Ero stanco – esordisce il pugile di Marcianise. Sono abituato al riposo e per la stanchezza non mi partivano i colpi. Le braccia erano pesanti. Il pugile non nasconde qualche dispiacere: ” La medaglia che tutti si aspettavano l’ho vinta, ma potevo fare di più e conquistare l’oro. Mi rifarò comunque alla prossima Olimpiade, quella del 2016″ – precisa Mangiacapre.

G.R.

11 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook