Olimpiadi: arriva anche il fioretto d’oro a squadre. Medaglia d’argento nel canottaggio…

Nella finale del fioretto femminile di scherma grande successo del team azzurro con Valentina Vezzali, Elisa Di Francesca, Arianna Errigo e Ilaria Salvatori. Soddisfazione italiana anche nel canottaggio, dove Alessio Sartori e Romano Battisti sono secondi dietro la Nuova Zelanda.

L’ Italia fa il bis nella scherma. Dopo il successo nella gara individuale sempre alle Olimpiadi di Londra, il quartetto femminile composto da Valentina Vezzali, Elisa Di Francesca, Arianna Errigo e  Ilaria Salvatori vince l’oro anche nella finale del fioretto, battendo la Russia per 45 a 31.  Per il team taliano è il quarto successo olimpico, dopo la medaglia d’oro conquistata nel 2000. La prestazione delle azzurre è stata perfetta. Sempre in vantaggio nei confronti delle avversarie russe, il team italiano ha dimostrato ancora una volta la sua forza in uno sport che spesso mette in campo atleti preparati, dove lo spirito di squadra diventa determinante per i grandi successi. La festa è stupenda. Le quattro ragazze festeggiano, cantando.

La Vezzali, ( nove medaglie conquistate alle Olimpiadi )  bacia l’oro: ” Pesano, ma sono bellissime – esclama la numero uno della scherma italiana. Volevamo vincere. Il bello dell’Italia è che una cosa non è uguale all’altra. E’ stato un quadriennio difficile. Ho eguagliato il record di 6 medaglie vinte da Mangiarotti. Ora prenderò un momento di pausa. Penserò alla famiglia e poi penserò alle Olimpiadi di Rio.” ” Siamo state umili. Abbiamo affrontato questa gara con grinta e coraggio, come se fossimo una sola cosa” – aggiunge Elisa Di Francisca. Soddisfatta logicamente anche Arianna Errigo che dice: ” Quest’oro ci voleva, anche per ripagare la delusione del mondiale perso contro le russe” Ilaria Salvatori tiene invece a precisare.” Ringrazio tutti. Sono contenta. Ci tenevo a partecipare, perchè mi sento partecipe di questa squadra.” Le mie compagne mi hanno messo in condizione di entrare.”

Salgono sul podio dei vincitori anche Alessio Sartori e Romano Battisti che nel canottaggio conquistano l’argento nella specialità “due senza” dietro la Nuova Zelanda ( oro) e davanti alla Slovenia ( bronzo). La soddisfazione è altissima – dice Sartori. Sapevamo che la Nuova Zelanda era un avvversario ostico. L’oro è sfuggito nel finale, ma siamo il secondo equipaggio, dopo gli Abbagnale a conquistare una medaglia olimpica. Gli fa eco Battisti che aggiunge: La medaglia non è solo nostra, ma anche della nostra società e del nostro allenatore.

G.R.

3 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook