La Pennetta trionfa e dice addio al tennis

La Pennetta trionfa e dice addio al tennis
epa04928020 Flavia Pennetta of Italy (R) and Roberta Vinci of Italy (L) celebrates with the championship trophy (R) and runner-up trophy (L) after the women's final on the thirteenth day of the 2015 US Open Tennis Championship at the USTA National Tennis Center in Flushing Meadows, New York, USA, 12 September 2015. The US Open runs through 13 September, which is a return to a 14-day schedule. EPA/JUSTIN LANE

epa04928020 Flavia Pennetta of Italy (R) and Roberta Vinci of Italy (L) celebrates with the championship trophy (R) and runner-up trophy (L) after the women's final on the thirteenth day of the 2015 US Open Tennis Championship at the USTA National Tennis Center in Flushing Meadows, New York, USA, 12 September 2015. The US Open runs through 13 September, which is a return to a 14-day schedule. EPA/JUSTIN LANE
EPA/JUSTIN LANE

La storica finale tutta azzurra degli US Open è stata vinta da Flavia Pennetta contro la sua rivale-amica Roberta Vinci con un punteggio di 7-6 (4) 6-2. Poi durante la premiazione l’addio al tennis: “Prima di iniziare questo torneo – ha detto la Pennetta – un mese fa, ho preso una decisione molto importante nella via vita. Questo è il modo in cui voglio dire addio al tennis. Sono davvero felice. E quindi questo è stato il mio ultimo match agli Us Open e non riuscivo a pensare ad un modo migliore per finire”. Poi ha spiegato: “Giocherò fino alla fine dell’anno, ma ripeto, ogni atleta sognerebbe di finire in questo modo”.

Flavia Pennetta e Roberta Vinci hanno regalato all’Italia una delle pagine più belle di sempre per lo sport azzurro. Dopo aver sconfitto rispettivamente la Halep e Sua Maestà Serena Williams in semifinale, le azzurre di sono fronteggiate in un match a corde tese. In un primo momento la Vinci sembrava favorita, ma dal quinto gioco la Pennetta – a parte un paio di occasioni in cui ha lasciato sperare la Vinci- non ha commesso più errori ed ha materializzato la sua storica vittoria.

Redazione

12 settembre 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook