UFC 129, Couture vs Machida ovvero l’onorevole caduta del Titano

di Valerio Perini

Il veterano Randy “The Natural” Couture (già vincitore della medaglia d’oro ai “Pan American Games” del 1991 nella Lotta Libera, 3 volte campione “All American” all’università, “UFC Hall of  Famer” dal 2006, unico “fighter” campione in due differenti categorie UFC, 3 volte nei pesi massimi e 2 nei massimi leggeri nonché fondatore di uno dei migliori “Training Camp” per le MMA, oltre che attore e comparsa in diverse pellicole Hollyvoodiane), sabato 30 Aprile, all’UFC 129, tenutosi al Rogers Centre di Toronto, ha disputato alla veneranda età di 47 anni, quello che ha dichiarato essere il suo ultimo match nell’Ultimate Fighting Championship e che lo ha visto perdere contro Lyoto “The Dragon” Machida, anch’egli ex campione dei massimi leggeri.

Fin da subito è sembrato che Couture fosse troppo lento rispetto al suo avversario e non riuscisse a reggerne il ritmo; Machida infatti ha prontamente schivato gli  attacchi di “The Natural”,  mandando a vuoto i  suoi tentativi di “clinch” e “takedown“, mettendo a segno un paio di ganci e “low kick” . Subito dopo Couture, cercando sempre di chiudere la distanza col Brasiliano, ha approfittato di una ginocchiata saltata dello stesso, per tentare un “takedown”, ma senza ottenere alcun risultato; sempre il veterano ha poi schivato l’attacco di braccia di “The Dragon” tentando ancora una volta di portarlo a terra (sfruttando anche la gabbia), Lyoto si è divincolato con uno “sprawl” e pochi istanti prima della fine del round, dopo aver messo a segno un “middle kick”, ha nuovamente colpito “The Natural”, questa volta con una ginocchiata al fianco destro.
Il secondo raound è subito iniziato con una accelerazione da parte dei 2 “Fighters”, che ha visto dopo una breve fase di schermaglia, Machida sfuggire all’ennesimo tentativo di Couture di portarlo a terra.
A 1  minuto e 05 dall’inizio del secondo round, il Brasiliano mette a segno un calcio frontale saltato, mandando al tappeto Randy “the Natural” Couture; l’incontro si conclude così con la vittoria per KO di  Lyoto “The Dragon” Machida.
Il calcio frontale con cui “The Dragon” ha vinto, ricorda molto la “tecnica della Gru” utilizzata dal protagonista del film “Karate Kid” ed è abbastanza inusuale nelle MMA, è infatti un tipico calcio frontale del karate, chiamato Mae-Geri (arte marziale da cui proviene Machida e da lui praticata fin dall’infanzia). Altra piccola curiosità è che il brasiliano durante l’incontro, ha avuto al suo angolo l’attore e praticante di Aikido, Steven Segal. 
Si concluderà con una sconfitta la carriera di uno dei più grandi lottatori e “fighters” di tutti i tempi, una vera e propria leggenda, che già in passato aveva annunciato il suo ritiro?
Per saperne di più: www.ufc.com

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook