New York: Maratona 2011 da record

La 42esima edizione della ING New York city marathon incorona Geoffrey Mutai.Il trentenne atleta keniota ha infatti fatto registrare il nuovo record della  manifestazione con il tempo di 2h 05′ 06”(Quinta miglior prestazione stagionale). La maratona  di New York, nonostante un percorso duro e difficile a causa dei continui saliscendi è sicuramente la corsa di 42 km e 195 metri più famosa al mondo. Mutai già vincitore della maratona di Boston lo scorso anno con record del mondo non omologato da parte della federazione internazionale era tra i favoriti di giornata, insieme a lui il vincitore della passata edizione Gebre Gebremariam ed Emmanuel Mutai vincitore della maratona di Londra 2010.

La gara si è svolta seguendo un’impostazione che ha visto i top runners proseguire insieme fino al trentesimo chilometro dove poi a fare la differenza è stata proprio l’azione dell’atleta africano, che è giunto al traguardo precedendo di ben un minuto e ventidue secondi  Emmanuel Mutai, terzo invece l’etiope Kebede con il tempo di 2h07’14”. Il risultato odierno è la dimostrazione di come anche  a New York i top runners possano correre molto forte anche se a rendere possibile il tutto è stato un atleta che già in precedenza aveva dimostrato il suo assoluto valore, che lo pone tra i migliori interpreti della distanza di tutti i tempi. Se per la gara maschile possiamo parlare di pronostici rispettati aldilà del tempo del vincitore, nella gara femminile la favorita Mary Keytany a causa di una tattica anomala ha concluso in terza posizione. L’atleta keniota ha infatti preferito fare gara in solitaria fin dal inizio. Questa tattica l’ha portata però a una forte flessione nel finale che ha appunto permesso alle avversari di avere la meglio. La vittoria è andata al etiope Firehiwot Dado con il tempo di 2h 23′ 15”, seconda è giunta invece Buzunesh Deba con il tempo di 2h 23′ 38”.
Di atleti italiani nemmeno l’ombra a livello maschile. Le top runners donne invece avevano già disputato le maratone di Berlino e Francoforte nelle scorse settimane preferendo percorsi più veloci per centrare il minimo olimpico richiesto dalla federazione per la partecipazione ai giochi olimpici di Londra 2012. Obiettivo,ricordiamo, che è stato raggiunto con successo da ben quattro atlete.
Tornando alla maratona di NY Infine degna di essere evidenziata la prova del ex pilota Alex Zanardi che nella categoria handbike ha vinto con il tempo di 1h13’58”.
L’appuntamento con le prossime gare di maratona è per domenica, con la maratona di Torino valida come campionato italiano e a fine mese con la maratona della città di Firenze.

Classifica uomini

 

1

3

Geoffrey Mutai

02:05:06

 

Kenya

KEN

2

2

Emmanuel Mutai

02:06:28

 

Kenya

KEN

3

4

Tsegaye Kebede

02:07:14

 

Ethiopia

ETH

4

1

Gebre Gebremariam

02:08:00

 

Ethiopia

ETH

5

6

Jaouad Gharib

02:08:27

 

Morocco

MAR

6

7

Meb Keflezighi

02:09:13

CA

United States

USA

7

14

Abdellah Falil

02:10:35

 

Morocco

MAR

8

8

Mathew Kisorio

02:10:58

 

Kenya

KEN

9

17

Ezkyas Sisay

02:11:04

AZ

United States

ETH

10

12

Ed Moran

02:11:46

VA

United States

USA

 

Classifica donne

1

111

Firehiwot Dado

02:23:15

 

Ethiopia

ETH

2

106

Buzunesh Deba

02:23:19

NY

United States

ETH

3

101

Mary Keitany

02:23:38

 

Kenya

KEN

4

109

Ana Dulce Felix

02:25:40

 

Portugal

POR

5

103

Kim Smith

02:25:46

RI

United States

NZL

6

102

Caroline Cheptonui Kilel

02:25:57

 

Kenya

KEN

7

107

Caroline Rotich

02:27:06

 

Kenya

KEN

8

105

Isabellah Andersson

02:28:29

 

Sweden

SWE

9

114

Jo Pavey

02:28:42

 

Great Britain

GBR

10

110

Galina Bogomolova

02:29:03

 

Russia

RUS

 

di Dario De Luca

7 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook