Formula 1, Vettel si conferma campione del mondo

Il tedesco chiude la gara terzo dietro ad Alonso (2°) e Button (1°)

Sebastian Vettel (Red Bull) conquista il secondo titolo mondiale consecutivo con ben 4 corse di anticipo. Il 24enne di Heppenheim sul circuito di Suzuka è terzo, dietro al vincitore Jenson Button (Mclaren), che rafforza cosi il secondo posto in classifica, ed al ferrarista Fernando Alonso. Quarto Webber, davanti ad Hamilton e Schumacher. Massa chiude settimo.

Gara spettacolare. Partenza decisa di Vettel (in pole) che con una manovra al limite chiude Button ed allunga il passo rischiando, però, la penalizzazione. Al 21° giro, dopo il pit stop, passa a condurre il britannico che poi va a centrare il 12° successo in carriera (3° stagionale).
Anche Alonso si ripete al successivo pit-stop togliendo, cosi, la seconda posizione al tedesco e difendendo bene la seconda piazza con una prestazione impeccabile fino al termine della corsa. Dietro il terzetto la gara è stata molto entusiasmante con un ennesimo contatto Hamilton-Massa che ha visto l’ingresso della safety-car per rimuovere i detriti lasciati in pista. Al termine del gran premio sono continuate le polemiche nei confronti dell’inglese reo di non aver visto il brasiliano e non essersi fermato. Entrambi sono arrivati al traguardo rispettivamente quinto e settimo.

Meno grave ma molto esaltante è stato, anche, il duello tra un ritrovato Schumacher e Mark Webber che non hanno riportato danni alla macchina nonostante il contatto e sono finiti quarto e sesto. Dopo essere partito dalla quinta piazza, Alonso ha compiuto una bella gara che lo ha visto protagonista e molto contento: “La strategia è stata molto importante. Ho scelto sempre il momento giusto in gara. Complimenti a Vettel”. Molto seccato dei continui attacchi poco felici che negli ultimi giri lo hanno penalizzato è il brasiliano Massa: “Hamilton dice di non avermi visto? Io, però, ho visto lui. E’ lui che mi ha toccato, c’è la Federazione e loro sanno cosa fare”.
Può essere soddisfatto della sua squadra il capo delle rosse Stefano Domenicali che elogia la vittoria del Mondiale da parte del tedesco della Red Bull: “E’ stata un’ottima gara dove abbiamo dimostrato di essere competitivi. Quello che è successo ancora una volta con Hamilton è abbastanza chiaro; anche sulla ripartenza ho qualche dubbio. Vettel? Ha meritato questo Mondiale, l’ha dominato dal primo all’ultimo, è molto migliorato e cresciuto”.

E’ il suo secondo titolo iridato della carriera dopo l’hanno scorso ma Sebastian Vettel ha ancora voglia di vincere e fame di vittorie: “Risultato fantastico, ringrazio tutti. E’ stato un anno bellissimo e ancora non è finito. Oggi non è stato facile, non eravamo cosi veloci, ho perso due posizioni. Era davvero difficile passare Alonso”. Grande gara di Button che ha confermato di essere il numero uno della Mclaren conquistando un risultato importante, la vittoria, dopo una serie di strisce positive: “Questo circuito è veramente speciale e incerto e vincere qui davanti al pubblico giapponese significa veramente molto. La squadra è stata perfetta. Devo infine fare i complimenti a Sebastian per il titolo”. La delusione in casa Mclaren l’ha data Hamilton che si è difeso dagli attacchi dopo l’ennesima sbavatura in gara: “Mi scuso con Massa, ma non l’avevo visto. Lui era molto veloce e io lento. Ho fatto di tutto per restare davanti e purtroppo ci siamo toccati. Per fortuna non è successo niente.”

 

di Armin Sefiu

 

10 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook