Eurobasket, Lituania 2011: esordio amaro per l’Italia. La Serbia batte gli azzurri 80 a 68

di Armin Sefiu

Comincia con un ko l’avventura dell’Italia del basket agli Europei in corso in Lituania. A Siauliai, nella gara inaugurale del girone B, gli azzurri del coach Pianigiani si sono arresi alla Serbia, argento continentale due anni fa, per 80 a 68. Buona prova per Bargnani (22 punti; 9 rimbalzi) e Gallinari (15 punti). Fra i serbi in evidenza Teodosic (15 punti; 8 assist) e Tepic (15 punti). Giovedì sfida da ‘dentro o fuori’ con la Germania di Nowitzki.

Troppi alti e bassi per l’Italia contro una Serbia (vice campione uscente) che ha messo in evidenza le sue qualità sfruttando i troppi errori degli azzurri soprattutto nel tiro da 3 punti (2 su 17 il macabro bottino) in un match che già si rivelava una montagna difficile da scalare. Eppure gli azzurri partono forte, con Gallinari sugli scudi. Ma il 10 a 18 del 1° quarto non è vera gloria. I serbi aumentano i giri e il match si capovolge (35-29 al riposo). Un terrificante break di 14-3 firmato Macvan e Teodosic abbatte l’Italia (49-32), che però reagisce alla grande (57-53) e si riporta sotto,tenuta per mano da uno dei suoi gioielli NBA Bargnani.

Ma è un canto del cigno: 9-0 in avvio ultimo quarto, fine dei giochi. La Serbia non si ferma e con un Italia distratta che commette diversi sbagli soprattutto al tiro aumenta il suo distacco portandolo alla fine a +12.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook