Intervista a Senhit: la più internazionale delle artiste italiane

Intervista a Senhit: la più internazionale delle artiste italiane

La voce di Senhit arriva dritta dentro chi la ascolta. Una melodia e un suono dolce da un lato e potente dall’altro.

Nella sala dell’Hotel The Yard di Milano, proprio sui Navigli e quindi a un passo dalla movida del capoluogo lombardo tutto è pronto per sentire la sua musica.

Senhit si aggira per la sala parlando con i suoi ospiti, scattando foto e aspettando il suo momento, pronta a cantare e a far conoscere le sue canzoni.

La incontriamo poco prima della seconda esibizione. Lei, italianissima di origini eritree. Già solo chiacchierando si nota la sua dizione italiana perfetta e si intuisce quanto possa essere intonata.

Senhit canta l’electro pop, un genere molto conosciuto e seguito in Inghilterra dove le sue canzoni sono suonate nei migliori club. Ci dice che anche in Italia, soprattutto nel periodo estivo, potrebbe funzionare come genere musicale.

La sua particolarità, oltre alla voce, è però l’account Instagram dove posta quasi ogni giorno delle illustrazioni con il suo cane Buddy, nome dato allo stesso EP, “Ehy Buddy“. Senhit confessa che “è lui il vero divo. È in camera da letto che dorme”. E dopo aver fatto ai nostri microfoni un appello a non abbandonare i propri animali domestici ci confessa che Buddy è il suo compagno fedelissimo, nei viaggi e nella vita. Buddy, inoltre, è un modo di dire americano per salutare qualcuno che si incontra per caso. “Questo titolo vuole essere un saluto, un’esclamazione divertente”.

Il singolo “Living for the weekend” è cantata in duetto con Marracash, che ha aggiunto delle sue parti in italiano. Una collaborazione molto soddisfacente per la cantante che ama cantare dal vivo e soprattutto in Italia, nonostante abbia già fatto un tour all’estero che ha toccato l’Inghilterra, la Germania e l’Olanda.

Durante il live a Milano il pubblico è assorto. Lei si diverte sul palco, proprio come ci ha confidato durante la nostra chiacchierata. È partita da Bologna ma di strada ne ha fatto. Ha lavorato nei musical di Massimo Ranieri che ha giudicato molto “severo” e poi a livello internazionale per Disney Broadway. “Ma quando ti levi la maschera arriva il bello”. Ha iniziato la carriera da solista, complicata e burrascosa. Ma Senhit, di certo, ha il talento dalla sua parte.

Qui la nostra intervista completa a Senhit

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook