Intervista a Bruno Santori: “Il mio Sanremo diverso, in chiave jazz”

Intervista a Bruno Santori: “Il mio Sanremo diverso, in chiave jazz”

Il Maestro Bruno Santori pubblica “Jazz&Remo”, i più grandi successi del Festival di Sanremo in chiave Jazz. Guarda la nostra intervista!

Il Maestro Bruno Santori fa parte della storia della musica italiana. Quella storia vissuta dal punto di vista di un direttore d’orchestra, direttore musicale, musicista e arrangiatore. Bruno Santori è stato direttore musicale del 59° Festival di Sanremo al fianco di Paolo Bonolis, direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo, della “Sanremo Festival Orchestra” e direttore artistico di “Area Sanremo”.

Moltissime le collaborazioni del maestro, come direttore d’orchestra del Festival di Sanremo conta 29 presenze. Oggi, Bruno Santori pubblica un nuovo progetto “Jazz&Remo Il Festival”, 11 brani tra i più celebri della kermesse, rivisitati in chiave jazz. Prodotto dallo stesso Bruno e ZENART su etichetta Solomusicaitaliana. Il disco vede la partecipazione di Fabio Crespiatico (basso elettrico), Stefano Bertoli (batteria) e la voce della giovane Giulia Pugliese, concorrente dell’edizione 2015 di The Voice of Italy.

Abbiamo intervistato il Maestro Bruno Santori per parlare di Jazz&Remo Il Festival, parlando di jazz, radio e ovviamente Sanremo. A voi la nostra intervista!

Intervista a Bruno Santori: “Il mio Sanremo diverso, in chiave jazz”

Questa la tracklist del disco: “E non finisce mica il cielo”; “Quello che le donne non dicono; “E poi”; “Cambiare”; “Ancora”; “Adesso tu”; “Luce”; “Vacanze Romane”; “Il cuore è uno zingaro”; “Volare”; “Le mille bolle blu”. L’album sarà presentato live in due occasioni live: nel corso del Kaz Jazz Fest 2017 che si terrà tra il 7 e il 17 settembre a Bodrum (Turchia) e il 14 ottobre durante il Candle Festival di Birgu a Malta.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook