Possibili nuove date italiane per un tour solista di Eddie Vedder

Possibili nuove date italiane per un tour solista di Eddie Vedder

Possibile ritorno in Italia per Eddie Vedder. Il leader dei Pearl Jam potrebbe avere in serbo alcune date nel nostro paese per la prossima estate, come solista, una delle quali sembra essere quasi certa.

Un annuncio che si aspettava già da tempo, viste le date dei Pearl Jam previste per lo scorso anno, ma annullate a pochissimo tempo dall’annuncio ufficiale. Fermo al 2012 con l’ultimo tour di date intorno al mondo, il leader della band di Seattle sembra avere in programma per il 2017 di tornare in giro per in continenti, includendo la nostra penisola. Una delle tre possibili date previste per l’artista sembra essere solo in attesa di un ulteriore conferma. L’organizzazione del “Firenze Rocks” ha diffuso alcuni artisti come Aerosmith, Cranberries, System of a Down e sembrerebbe che alcuni indizi, sulla pagina Facebook dell’evento, lascino intendere l’apparizione del cantante all’evento. Voci di corridoio hanno diffuso la notizia che potrebbero esserci altre due possibili date, previste per lo stesso mese di giugno, una delle quali al Teatro Antico di Taormina, per la quale l’entourage di Vedder sia in attesa di conferma, visti i problemi burocratici riscontrati anche da Sting e altri artisti per accaparrarsi la location. Per quanto riguarda il nord si parla del Teatro degli Arcimboldi a Milano, ma anche riguardo quest’ultima si parla solo di ipotesi. Tutte informazioni da prendere con le molle visti i precedenti con la band grunge, che lasciano nel dubbio tutti gli speranzosi che da tanto aspettano un ritorno in Italia del musicista. Stando agli annunci del 2012 Vedder è sempre stato tardivo sull’annunciare il propri tour, il che potrebbe lasciar un barlume di speranza per la conferma delle date.

Nei prossimi giorni si dovrebbe già aver un quadro più chiaro della situazione. Non resta quindi che rimanere incollati ai vari siti, relativi all’artista, in attesa dell’annuncio.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook