Phill Rudd si ricrede riguardo la sostituzione di Brian Johnson

Phill Rudd si ricrede riguardo la sostituzione di Brian Johnson

Phil Rudd torna a far parlare di se. Dopo aver espresso il suo parere negativo riguardo la sostituzione di Brian Johnson, l’ex batterista degli AC/DC torna sull’argomento alquanto ricreduto.

Allontanato dal gruppo nel 2015, a causa di pesanti accuse legali, Rudd era stato escluso dal tour mondiale di addio, vista l’età ormai avanzata e il disgregamento della formazione membro dopo membro, della band australiana. A metà del “Rock or Bust World Tour” il frontman della band era stato costretto ad abbandonare i live, causa problemi all’udito, venendo sostituito dal leader de Guns n’ Roses per la restante tranche del tour. Venuto a sapere della notizia, il batterista si era espresso in maniera negativa verso la scelta di Angus Young, affermando che non avrebbe mai voluto suonare a fianco di Rose. A quanto pare Rudd si è dovuto ricredere. Dopo aver visto alcuni video delle performance live con il nuovo cantante, ha dichiarato durante un intervista a “Musicradar”: “Sono rimasto sorpreso, non è stato poi tanto male”, ha detto, “penso che sia andata piuttosto bene e non era un compito facile. Gli AC/DC sono un compito difficile per chiunque, nella band”. Il musicista si è espresso anche riguardo la situazione con la band, facendo sapere che recentemente è entrato un contatto due membri del gruppo, ma non sa esprimere un’ opinione precisa. “Non so dire cosa c’è all’orizzonte per gli AC/DC. Ho visto che i Guns N’ Roses suoneranno qui a Wellington, presto. Hanno in programma un tour in tutto il mondo. Mi chiedo se Angus sia felice di vedere i Guns N’ Roses alle prese con un grande tour, il che impedirebbe agli AC/DC di andare in tour. Staremo a vedere: c’è bisogno di una palla di cristallo per sapere cosa succederà”. Una band che ha fatto la storia, ma che ormai non esiste più vista l’assenza di troppi membri della formazione originale.

Finiti i problemi con la giustizia Rudd si è detto pronto a continuare il suo progetto solista, con il quale sarà in tour mondiale a partire dal prossimo marzo, durante cui sono previste due date nel nostro paese, rispettivamente il 5 maggio a Novara e 6 maggio a Ravenna.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook