Pensione posticipata per Alice Cooper, novità per il padrino dello shock rock

Pensione posticipata per Alice Cooper, novità per il padrino dello shock rock

Ancora energie da spendere per Alice Cooper. Il padrino dello shock rock, in tutta la sua spettacolarità, ha nuovità in cantiere da sviluppare con i suoi due progetti paralleli e tanta voglia di fare.

Raggiunta l’età di sessantotto anni, tra vizi ed eccessi, Cooper ha programmato il 2016 con un’agenda fitta di impegni e buoni propositi, deciso a posticipare di molto la propria pensione. Attivo dal 1964, il musicista ha uno storico di ben 51 album alle spalle, come solista, ed 1 con il suo gruppo parallelo “Hollywood Vampires”, che lo vede collaborare al fianco del chitarrista Joe Perry (Aerosmith) e l’attore Johnny Depp, dal 2015. Fermo al 2011 con “Welcome 2 My Nightmare”, Alice ha fatto sapere ai fan di essere ultimamente al lavoro su quello che sarà il degno seguito dell’album, supportato in session di registrazione dal chitarrista Michael Bruce, il bassista Dennis Dunaway e il batterista Neal Smith, componenti coinvolti da anni in quella che viene definita la “Alice Cooper Band”. Ma le novità non finiscono qua, perché il frontman ha annunciato anche il suo impegno attivo insieme ai Vampiri di Hollywood, affermando che : “Proprio adesso sto lavorando a due dischi contemporaneamente. Poi la prossima estate farò due tour, uno per conto mio e uno con gli Hollywood Vampires: non avrò un momento per riposare.” Il supergruppo rock di Los Angeles è fermo al 2015 col loro primo lavoro di esordio, dal titolo omonimo alla band, a cui hanno collaborato ospiti del calibro di Paul McCartney, Dave Grohl, Joe Walsh, Slash, Brian Johnson e Christopher Lee, che li ha visti in un tour di presentazione durante il quale hanno avuto difficoltà causate da un malore accusato da Perry, mentre si esibivano in concerto a Coney Island. Fortunatamente il chitarrista si è ripreso del tutto e questo ha permesso che la band tornasse al lavoro con un progetto a lungo termine.

I Vampires si sono esibiti anche durante i Grammy Awards, eseguendo una cover di “Ace of Spades” in memoria di Lemmy Kilmister, scomparso lo scorso anno, e hanno fatto sapere che durante le prossime esibizioni sono previsti omaggi al Duca bianco, David Bowie, scomparso lo scorso 8 gennaio.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook