RECENSIONE | Carmen Ferreri, da “Amici” al Live Tour nei teatri

RECENSIONE | Carmen Ferreri, da “Amici” al Live Tour nei teatri

Sabato 13 ottobre 2018 abbiamo assistito, al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto (ME), all’ultima tappa del Live Tour della giovanissima cantante Carmen Ferreri, direttamente dalla 17/a edizione di Amici, talent show di Maria De Filippi. Ecco le nostre impressioni sullo spettacolo!

Il teatro non è gremito e questo dispiace per una giovane cantante promettente che sta cercando di conquistare il suo posto all’interno del difficile mondo della musica italiana. Il pubblico però, prevalentemente formato da ragazzi, non fa mancare a Carmen l’energia e l’affetto e freme impazientemente, desideroso di alzarsi in piedi e cantare insieme a lei. Solo pochi minuti di attesa e la giovane artista sale sul palco, dando inizio allo spettacolo.

Carmen, in piena fase di promozione dell’album La complicità, alterna brani nuovi a cover, coinvolgendo i fan con la sua voce potente. Nata a Trapani, è molto legata alla sua Sicilia e, durante la serata, fa ascoltare al pubblico il brano “Terra”, scritto da lei e dedicato alla sua Trinacria. Tra le altre canzoni del nuovo EP, “La complicità” e “Tra le mani”, accompagnate da cover quali “Caruso”, “Un amore così grande” e “Back to Black”.

Dopo un’ora e mezza di spettacolo, i giovani fan non riescono più a resistere e salgono sul palco, cantando e ballando insieme a Carmen che, al termine del concerto, non scappa subito via e si ferma tra loro per firmare autografi e scattare foto ricordo. Ad accompagnarla sul palco durante la serata, una band formata da Giovanni Sciabbarasi (pianoforte), Peppe Sferrazza (Basso), Federico Quartana (chitarra) e Federico Gucciardo (batteria), a cui vanno i nostri complimenti.

Il prossimo appuntamento al Teatro Mandanici sarà il 5 e il 6 novembre 2018 con “Le Rane” del greco Aristofane, uno spettacolo interpretato dal duo comico Ficarra e Picone, per la regia di Giorgio Barberio Corsetti, già sold out dopo pochissimi giorni dall’apertura del botteghino. Nella commedia, Ficarra veste i panni del dio Dioniso, mentre Picone incarna il servo scaltro Santia, in un continuo “botta e risposta” che mette in luce gli aspetti più contraddittori della società contemporanea. Un evento da non perdere!

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook