Uccisi i fratelli Kouachi. Morto anche Coulibaly, ma la sua complice è in fuga. Morti anche 4 ostaggi

Uccisi i fratelli Kouachi. Morto anche Coulibaly, ma la sua complice è in fuga. Morti anche 4 ostaggi

fratelli-kouachi-630334

PARIGI- Sono stati uccisi i fratelli Said e Cherif Kouachi, durante un blitz della Polizia francese avvenuto intorno alle 17 alla tipografia di Dammartin-en-Goele, dove da questa mattina i latitanti ritenuti responsabili dell’attentato al settimanale Charlie Hebdo si erano asserragliati tenendo inconsapevolmente sotto sequestro il figlio del proprietario del locale, che si è abilmente nascosto dentro uno scatolone.

Contemporaneamente c’è stato un altro  blitz al supermercato ebraico di Porte de Vincennes, dove è morto il terrorista Amedy Coulibaly, il quale ieri aveva ucciso una vigilessa e oggi (dalle 11 di stamane) ha tenuto in ostaggio diverse persone (si era detto 6 individui, ma ora che gli scenari si fanno più chiari, è certo che fossero di più). La sua complice invece sarebbe in fuga. “Sono un componente dello Stato islamico” -aveva detto al telefono a BFM-TV questo pomeriggio mentre teneva in ostaggio le persone all’interno del supermercato kosher.

Fino alle 17 erano stati confermati 2 morti. Mentre ora si conferma l’uccisione di 4 persone (sarebbero state uccise -tra l’altro- già da stamattina e non durante il blitz).

Salvo invece l’altro ostaggio, il figlio del tipografo.

Altro dato certo è quello di 4 ostaggi feriti gravemente e altri agenti rimasti feriti in maniera più lieve durante il blitz di Porte de Vincennes.

Si attendono conferme e aggiornamenti dalla Polizia.

Luigi Carnevale

9 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook