Fermato a Torino l’omicida di Teodora Catauta

Fermato a Torino l’omicida di Teodora Catauta

arresto-poliziaTORINO – È finita la fuga di Tiziano R., il 43enne sospettato di aver ucciso con alcuni colpi di pistola Teodora Catauta a San Vittore Olona, in provincia di Milano. Il pregiudicato, irreperibile da giovedi scorso, giorno dell’omicidio, è stato individuato e quindi arrestato dalla polizia mentre si trovava in un albergo di Torino.

Poco dopo l’arrivo delle forze dell’ordine, l’uomo avrebbe ammesso di aver ucciso Teodora; è stato lui ad aprire il fuoco contro la romena 35enne con la quale, in passato, aveva avuto una relazione turbolenta.

Secondo quanto riferito agli inquirenti, l’uomo avrebbe ucciso la ex compagna per la frustrazione di non essere riuscito a ricucire i rapporti con Teodora, che in passato lo aveva pure denunciato per stalking. L’uomo, che non ha retto né il divieto di avvicinarsi né il rifiuto della donna di riprendere la relazione, avrebbe impugnato una pistola e si sarebbe diretto in auto verso casa della vittima. Giunto sul posto ha atteso l’arrivo di Teodora e l’avrebbe uccisa con 3 proietti, di cui uno alla testa. Dopo l’omicidio il 43enne si sarebbe allontanato a gran velocità a bordo della sua vettura – nella quale secondo testimoni c’erano alcuni complici ad attenderlo – e si sarebbe disfatto dell’arma gettandola nel Po.

Davide Lazzini
3 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook