11 anni al professore che faceva sesso con gli allievi

11 anni al professore che faceva sesso con gli allievi

abusi_sessuali_sugli_studenti_condannate_il_prof_a_14_ann-0-0-431581CUNEO – Fabrizio Pellegrino, il professore arrestato lo scorso 8 agosto con le accuse di prostituzione minorile, violenza sessuale e possesso di materiale pedopornografico https://www.2duerighe.com/?p=34152 è stato condannato a 11 anni e 4 mesi di reclusione. Oltre alla pena detentiva, dovrà pagare 50mila euro di multa e – secondo quanto stabilito dal gup Trevisan – non potrà mai più insegnare.

La corte ha dunque respinto la tesi dei difensori del professore, secondo i quali Pellegrino sarebbe stato colpevole soltanto di detenzione di materiale pedopornografico non finalizzato alla diffusione, ma solo all’uso personale. In base a questa ricostruzione, i legali avevano richiesto l’assoluzione con formula piena dalle accuse di violenza sessuale e induzione alla prostituzione minorile. I Pm Patrizia Gambardella e Laura Ruffino, ritenendo invece il professore responsabile di tutti i reati ipotizzati, avevano proposto una condanna a 14 anni, mentre i familiari di sei ragazzi che si erano costituiti parte civile avevano richiesto un risarcimento economico di 400mila euro.

Dopo aver ascoltato la sentenza del giudice, Pellegrino si è rivolto ai suoi legali – Emiliana Olivieri e Luca Dalla Torre – commentando così le parole di Trevisan: “Sono disperato, undici anni sono troppi”. Anche per gli avvocati difensori la pena inflitta è eccessiva: “a fronte delle contestazioni mosse – spiegano i legali – questa pena non è giustificata. Non la capiamo. Si tratta di una condanna con una connotazione molto morale anziché giuridica”. Oltre a questo, gli avvocati pongono l’accento sul fatto che “non c’è stato nessun costringimento, ma libera adesione agli atti da parte dei ragazzi coinvolti che, tra l’altro, non erano bambini”. Il Gup, che ha assolto Pellegrino per alcuni casi, riconoscendogli anche le attenuanti generiche, ha infine disposto il sequestro dei suoi beni e una provvisionale di 15mila euro per ognuna delle sei parti civili presenti al processo.

Davide Lazzini
16 marzo 2015

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook