La prima “Smart Street” italiana? E’ milanese

Stiamo parlando di Via Spiga, situata nel cuore del quadrilatero della moda meneghina.
Una strada che, grazie al Progetto “Spiga Smart Street” promosso dall’Associazione Amici di via della Spiga, diventerà super tecnologica, sempre connessa tramite banda larga ad internet con servizio wi-fi grazie al quale chiunque potrà navigare gratuitamente, oltre che con i pc anche con gli spartphone e i tablet.
Ma non solo, perché cittadini e turisti vi troveranno le  stazioni urbane per la ricarica di veicoli elettrici, si sentiranno super sicuri grazie alle colonnine sos e di videosorveglianza, oltre un’illuminazione led del tutto innovativa e per ultimo, non per importanza, eleganti totem touch screen al servizio di turisti e cittadini (traffico, meteo, etc), per informazioni su eventi e come muoversi in città.

Inoltre Renault popolerà la strada con Twizy, la quattroruote a motore completamente elettrico.
L’iniziativa, che avrà il battesimo del fuoco martedì 9 aprile in occasione del fuori salone di Milano con scenografie di luce e design, ha il patrocinio del Comune di Milano e il supporto di prestigiose aziende private, leader nel settore dell’innovazione e della tecnologia quali Fastweb, Samsung, e Imq-Istituto Italiano del Marchio di Qualità, solo per citarne alcune.
Si tratta di un progetto che: “Siamo orgogliosi di patrocinare -ha dichiarato Franco D’Alfonso, assessore del Comune di Milano al Commercio e Turismo questa mattina durante la presentazione -questo innovativo sistema di luce urbana a proiettori led, che permetterà di ottenere alti livelli di risparmio energetico mai raggiunti prima, che contribuiranno a fare della nostra città un modello di efficienza in vista di Expo 2015”.
Il 70% di risparmio energetico, è questa la percentuale a due cifre che si otterrà, secondo i promotori del progetto, attivando la piattaforma e qualora fosse estesa a tutta la città si avrebbe un risparmio fino a 9 milioni di euro l’anno, con una riduzione di 18 tonnellate di CO2.
In ultimo: “Questa piattaforma smart garantirebbe risparmi di gestione tra energia e ottimizzazione dei processi manutentivi, contribuendo a migliorare la qualità della vita dei milanesi.” ha concluso D’Alfonso.
Ancora una volta, dunque, una sfida che vede il capoluogo lombardo all’avanguardia sul territorio nazionale, in grado di dare servizi urbani sostenibili e all’avanguardia.

Manuelita Lupo
3 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook