Venezia: I topi mangiano il fascicolo, salta il processo

Venezia. Il procedimento civile di cui parliamo oggi, inizia nel 2000 ed ha per protagonisti due aziende e per oggetto una prestazione di servizio con relativo pagamento di una fattura datata 1997, con anche un procedimento di concorrenza sleale.

Come anticipato il procedimento inizia nel 2000 e porta nel 2005 ad una prima sentenza, nel 2006 si ha la prima seduta processuale del procedimento d’appello.

 Nei giorni scorsi le parti si ritrovano davanti al giudice, il presidente di sezione della Corte d’appello di Venezia, per  la tanto agognata e ricercata sentenza. E invece non hanno ottenuto la sentenza, ma un comunicato e una notizia ancora più sconvolgente e particolare. Il giudice comunica che non è possibile continuare a discutere il procedimento a causa del vorace appetito delle pantegane veneziane. Si proprio così i topi hanno mangiato quasi completamente il fascicolo. E tra lo stupore generale indica ai legali delle parti di ricostruire l’intero fascicolo, per permettere al procedimento di proseguire e consiglia anche, ironizzando, di seguire un corso di derattizzazione utile anche come credito formativo.

Com’è immaginabile le parti sono rimaste senza parole e dopo 14 anni dall’inizio della vicenda, il problema tra le due aziende, e dopo 11 anni dalla prima udienza non riescono ad avere una data certa per la conclusione della vicenda a causa di qualche roditore, che si unisco agli innumerevoli problemi della giustizia italiana ed a rinvii infiniti. L’unico dato certo, forse, è la data della prossima udienza, il 5 dicembre.

 

 

di Ivan Figurino Gangitano

3 Novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook