Fuck Me(N), immagini illusorie di se stessi

Fuck Me(N), immagini illusorie di se stessi

Fuck Me(N) è una riflessione fotografica, quantomai necessaria viste le dimensioni della violenza sulle donne, su aspetti di maschilinità tossica. Roberto Traverso, Massimo Sgorbani e Giampaolo Spinato firmano tre testi, tre sguardi diversi con registri linguistici differenti, pensati inizialmente come tre monologhi distinti recitati da un unico attore. La regia di Liv Ferracchiati né fa invece una tessitura incrociata per tre personaggi maschili che, in una sorta di staffetta narrativa, arrivano a comporre con le loro tre storie, un unico affresco.
foto-articolo
Teatro - 25 Novembre 2021

di Raffaella Roversi

Condividi: