MotoGP, Aragon: Marquez fa il vuoto. Dovi primo degli “umani”

MotoGP, Aragon: Marquez fa il vuoto. Dovi primo degli “umani”

Ci si attendeva una fuga del Marziano, e le aspettative non sono state disattese. Sul circuito di casa di Aragon, il campione del mondo di MotoGP Marc Marquez vince in solitaria al termine di un weekend mai in bilico, dominato fin dal venerdì.
In gara lo spagnolo ha spinto come un ossesso per i primi 6 giri, fermando il cronometro sull’1:38 basso, un secondo più veloce degli inseguitori; quindi, creato un comodo margine, ha uniformato il suo ritmo a quello degli “umani”, gestendo la corsa senza patemi fino alla bandiera a scacchi.
Una prova di strapotere e maturità. La caduta di Austin in situazione analoghe è un lontano ricordo da cui continuare a trarre insegnamento.

Alle sue spalle, la lotta per il secondo posto si è risolta a favore di uno straordinario Andrea Dovizioso, bravo a risalire dalla decima casella in griglia e regolare uno dopo l’altro i suoi avversari. Il pilota Ducati ha mostrato calma e regolarità, risalendo nel gruppo dei migliori e sferrando nei giri finali l’attacco decisivo alla Yamaha di Maverick Vinales, all’ultimo scavalcato anche da Jack Miller.
Una grande gioia per gli uomini in rosso. Due Ducati sul podio non si vedevano dal Mugello.

Male Valentino Rossi, solo ottavo, e Danilo Petrucci, dodicesimo. Per entrambi, ci sarà da lavorare su quelle criticità che, stranamente, non appaiono emergere dalle prestazioni dei compagni di squadra.

Sfortunato l’altro italiano della Yamaha, Franco Morbidelli, centrato al primo giro dalla Suzuki di Alex Rins (lungo in frenata, ma nono all’arrivo), poi scusatosi a fine gara.

In classifica, Marquez sale a quota 300 punti, a +98 su Dovizioso: già dalla prossima gara (si corre in Thailandia il 6 ottobre) lo spagnolo potrà festeggiare l’ottavo titolo mondiale.
Rins scavalca Petrucci al terzo posto.

 

Questo l’ordine di arrivo e i tempi del Gran Premio di Aragon: 
1. Marc Marquez (SPA/Honda) 41min 57.221sec
2. Andrea Dovizioso (ITA/Ducati) a 4.836sec
3. Jack Miller (AUS/Ducati-Pramac) 5.430
4. Maverick Vinales (SPA/Yamaha)5.811
5. Fabio Quartararo (FRA/Yamaha-SRT) 8.924
6. Cal Crutchlow (GBR/Honda-LCR) 10.390
7. Aleix Espargaro (SPA/Aprilia) 10.441
8. Valentino Rossi (ITA/Yamaha) 23.623
9. Alex Rins (SPA/Suzuki) 27.998
10. Takaaki Nagakami (JAP/Honda-LCR) 31.242

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook