Mercato: Sutil in Sauber, force india per Perez

Mercato: Sutil in Sauber, force india per Perez

Ancora vacanti i due posti in Caterham, uno in Marussia e il secondo pilota Sauber

L’annuncio è arrivato venerdì. Adrian Sutil lascia la Force India, che l’anno prossimo correrà con Hulkenberg e Perez, e correrà la prossima stagione con la squadra svizzera. “Mi rende felice sapere che siamo riusciti a trovare un punto d’incontro dopo una lunga trattativa iniziata a settembre – ha detto il pilota tedesco – Per me è arrivato il tempo di una nuova sfida e sono davvero determinato a dare il mio contributo a questa squadra che può contare su una grande tradizione nel motorsport e una struttura di alto livello, in particolare la galleria del vento, con l’obiettivo di un futuro di successi”. Sutil viene da sei stagioni in Force India, praticamente ha corso con il team anglo-indiano da sempre, fin dal debutto nel 2007 quando la squadra si chiamava Spyker. Saltò la stagione 2012 per vicende giudiziarie e tornò in quella successiva. Ora però la squadra ha deciso di puntare su una formazione nuova e così Adrian ha dovuto cercarsi un altro team. La squadra elvetica ha ancora un posto vacante per il secondo pilota e secondo indiscrezioni potrebbe essere riconfermato l’attuale titolare Gutierrez mentre le possibilità del debuttante Sirotkin sarebbero andate scemando, lasciando al russo la possibilità di fare il terzo pilota nelle prove libere.

La Force India ha invece annunciato giovedì l’ingaggio di Sergio Perez al fianco di Nico Hulkenberg. «È bello annunciare che il mio nuovo team è la Force India. Venire qui è sempre stata la mia prima scelta e sono davvero felice che adesso tutto sia confermato – ha dichiarato Perez – Voglio ringraziare Vijay e tutto il team per avermi dato questa opportunità. Questo è un team giovane con molta determinazione che ha prodotto vetture competitive negli ultimi anni. Adesso cambierà tutto la prossima stagione per le nuove regole, ma ho già delle sensazioni positive riguardo il 2014. Il mio piano comunque è quello di visitare la fabbrica per conoscere tutti i membri del team.» Il pilota messicano viene da una sola e difficile stagione in Mclaren. La vettura del team di Woking quest’anno si è dimostrata davvero poco competitiva e Sergio ha faticato molto nel cercare di ottenere buone prestazioni. La squadra poi, forse frettolosamente, ha deciso di ingaggiare per il 2014 il giovane debuttante danese Kevin Magnussen e così Sergio è rimasto senza un volante. L’ingaggio da parte della Force India si dice sia stato caldamente consigliato dalla Mclaren, che al team anglo-indiano fornisce delle consulenze per la progettazione. Infatti era stato lo stesso Martin Whitmarsh, direttore della Mclaren, a dichiarare che avrebbe raccomandato Perez ad altri team come Lotus o Force India per farlo rimanere in Formula 1. Una mossa per cercare di non “bruciare” un pilota che la Mclaren ritiene evidentemente ancora “suo”. La Force India affronterà così il 2014 con una coppia di piloti totalmente nuova rispetto a quest’anno, una coppia anche estremamente giovane: 26 anni per Hulkenberg, 23 anni per Perez.

di Alessandro Cristiano

18 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook