F1, Gp del Canada. Vince Vettel davanti ad un grande Alonso

F1, Gp del Canada. Vince Vettel davanti ad un grande Alonso

vettelmontecarlogettyNel Gp di Montreal, in Canada, circuito intitolato al grande Gilles Villeneuve di Montreal, la Ferrari dimostra di valere molto di più rispetto a quanto fatto vedere in qualifica. Dal sesto posto in griglia di partenza al secondo gradino del podio. Quella di Alonso è stata una gara magistrale, una rimonta grandiosa che ha visto Alonso battere Hamilton (giunto terzo) a seguito di un grande duello e consacrarsi come il vero anti-Vettel nella corsa al titolo iridato. Dopo sette gare, infatti, lo spagnolo è secondo nel mondiale, seppur a 36 punti di distacco dal tedesco della Red Bull (132 contro 96).

Tuttavia, nonostante l’iniezione di fiducia che questo secondo posto ha regalato agli uomini del “cavallino”, fortemente preoccupati dopo la disastrosa performance di Montecarlo, c’è ancora da lavorare molto sul fattore qualifica, determinante in questa Formula 1. È proprio la qualifica, infatti, il vero tallone d’Achille della “rossa”, incapace, a causa delle troppe vetture tra essa e la prima posizione, di restare aggrappato alla scia del leader della corsa. Come in altre occasioni, infatti, anche in questo Gp Vettel inizia a martellare giri record fin dalle prime tornate, guadagnando quasi un secondo a giro su un Alonso impegnato a liberarsi delle macchine più lente. Poi, ottenuto un vantaggio consistente, inizia la solita strategia del tedesco: un giro al massimo e un giro di riposo (si fa per dire), che gli permette di mantenere inalterate le distanze dagli inseguitori senza stressare le gomme.
Clamoroso al 52esimo lo svarione che alla prima curva lo ha portato prima sull’erba e poi sulla via di fuga. A quel punto della gara, però, il vantaggio accumulato era tale da permettergli di rientrare in pista e tagliare comodamente la bandiera a scacchi al primo posto.

Contento a metà Stefano Domenicali, team principal della Ferrari: “Il problema è che ha vinto Vettel, per questo non sono troppo contento, ma Fernando ha fatto una gara eccezionale. Abbiamo pagato il prezzo di partire indietro, ma vediamo già dalla prossima gara di invertire le posizioni. Lotta a due Vettel-Alonso? Noi dobbiamo pensare a migliorare la vettura e a crederci. Il campionato è lungo e abbiamo fatto solo sette gare”.

Più soddisfatto, invece, Fernando Alonso: “Sabato non abbiamo fatto una buona qualifica, ma sapevamo che il passo di gara era buono. Credo che questo secondo posto valga come una vittoria, perché ci ha permesso di ottenere buoni punti dopo una gara difficile. Non si può sapere se con una qualifica migliore avrei vinto, ma sicuramente sarebbe stato meglio”.

Giuseppe Ferrara
10 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook