Di necessità, virtù: una rete a prova di Covid

Di necessità, virtù: una rete a prova di Covid
"Fonte: pagina FB Trentino Volley"

Si chiama Covernet ed è una rete da pallavolo in pvc riciclabile e trasparente che riesce a bloccare i droplets prodotti dai giocatori che in uno sport come quello della pallavolo si trovano a giocare faccia a faccia. L’idea è venuta a Matteo Zingaro, un allenatore del settore giovanile dell’Itas Trentino, mosso dalla volontà di vedere tutte le categorie di questo sport di squadra tornare ad allenarsi e giocare in campo.

La pallavolo infatti, a luglio 2020, secondo un studio condotto dall’università di Torino su commissione del Coni, è stata dichiarata come lo sport a più altro rischio di diffusione del virus. Di conseguenza, come tante altre discipline, campionati e coppe sono stati interrotti e a settembre di quest’anno la stagione è ricominciata, almeno per le serie maggiori maschili e femminili, con la ripresa del campionato e delle varie competizioni internazionali, ma ovviamente senza pubblico sugli spalti e con non poche complicazioni.

Innovazione

Tornando a questa novità, la rete si presenta come una rete tradizionale ma con la capacità di essere in grado di dare più tutela ai giocatori che si scontrano faccia a faccia, diminuendo così l’indice di rischio di contagio. Inoltre, essendo in pvc, è del tutto sanificabile in modo da essere riutilizzata in più partite.

Dopo i primi test, è emerso che la rete presenta le medesime caratteristiche di una rete normale, a differenza di quello che succede nel rimbalzo della palla su di essa: quando infatti si tratta del rimbalzo che avviene quando la palla tocca la rete in battuta, la cosa porta dei miglioramenti, così come accade in caso di copertura dove il rimbalzo rende l’azione ancora giocabile, che invece non sempre avviene con la rete omologata. La differenza principale la si ha quando viene giocata una palla morbida, che talvolta non riesce ad insaccarsi e a mantenere questo effetto.

Le dichiarazioni di Matteo Zingaro: “Il mio auspicio è che possa essere utilizzato a breve in partite ufficiali, visto che si tratta di un attrezzo in tutto e per tutto regolamentare. I test che abbiamo svolto prima con l’UniTrento Volley di Serie A3 e poi oggi con l’Itas Trentino di SuperLega dicono infatti che questa è una rete con caratteristiche tecniche molto simili a quella tradizionale, differente solo in parte per il rimbalzo che però risulta forse anche migliorativo per il gioco.”

Notizie dal weekend

Tra i fatti da segnalare del weekend appena passato, sicuramente la ripresa ufficiale dei campionati di Serie B, dopo un anno di stop forzato, che per tutto l’ambiente risulta essere un timido segnale di ritorno alla normalità, con la speranza che nelle prossime settimane anche altre categorie possano tornare in campo.

Domenica inoltre, è stato il giorno del big match fra Leo Shoes Modena e Sir Safety Conad Perugia, una partita che in anni migliori avrebbe portato al tutto esaurito al PalaPanini dove le due squadre si sarebbero scontrate in un clima caldissimo. In quest’occasione, ad avere la meglio è stata la squadra di coach Heynen che torna a Perugia con il risultato di 1-3, confermando il primo posto in classifica. In questa nona giornata di ritorno hanno vinto anche Lube Civitanova, Trento, Milano, Piacenza e Monza.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook