Provincia di Palermo: Da oggi manifestazioni per ricordare la “strage del pane”

Il 19 ottobre del 1944, in via Maqueda, di fronte a Palazzo Comitini, allora sede della Prefettura, 24 persone, la maggior parte giovani, che manifestavano pacificamente contro il caro vita, furono uccise a colpi di arma da fuoco dall’esercito, nella cosiddetta ”Strage del pane”. Una pagina tragica del nostro passato che la Provincia di Palermo commemora dal 1994, e che quest’anno, 67° anniversario della Strage, vuole ricordare con un’intera giornata di incontri, dibattiti, concerti. Si comincia in mattinata, nell’atrio di Palazzo Comitini: qui, ai piedi della lapide in marmo incisa con i nomi delle vittime, il presidente Avanti, con l’assessore alla Legalità e ai Diritti umani Pietro Alongi e il presidente del Consiglio provinciale, Marcello Tricoli, deporrà una corona di alloro.

Saranno presenti i vertici delle autorità militari e civili e Gaetano Balistreri, uno dei sopravvissuti della strage.
Alle 10, in sala Martorana, Avanti, Alongi, Tricoli e il presidente della Commissione consiliare Cultura, Giacomo Balsano introdurranno gli interventi di Michelangelo Ingrassia, docente di Storia contemporaneo all’Università di Palermo; del dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Palermo, Rosario Leone; del vice caporedattore del Giornale di Sicilia, Piero Cascio. Alle 11.30 è prevista la presentazione del libro “La strage del pane di via Maqueda”, di Francesca Lo Nigro (edito dalla Provincia nella collana “I quaderni della memoria”). Alle 12, sempre in Sala Martorana, concerto per piano e voce recitante con testo e musica di Giovanni Di Giandomenico. Il maestro al piano accompagnerà Francesca Adamo, che leggerà quattro poesie, quattro racconti della strage, con le parole immaginarie di quattro diversi testimoni, un anziano, un adulto, un ragazzo, un bambino.   Le iniziative in programma nella prima parte della giornata avranno un pubblico di 200 ragazzi, studenti di 6 scuole superiori: i licei classici “Benedetto Croce” e “Vittorio Emanuele II”, il liceo psico-pedagocio “Regina Margherita”, l’I.t.c.g. “Duca degli Abruzzi”, il nautico “Gioeni Trabia”, l’I.p.s.s.a.r. “Piazza”.  
L’appuntamento si rinnova alle 21, con lo stesso concerto per voce e piano, questa volta in programma nell’atrio di Palazzo Comitini. A seguire si esibiranno i “Supernova Sound”, la band diretta da Emilia Di Paola, con “The sound of free”. Al piano Maurizio Piraino; soprani: Roberta Vacca, Chiara Romeo, Chiara Tinnirello; contralti: Silvia Moneti; Simona Trentacoste; tenori: Massimiliano Castellana, Riccardo De Stefani, Gabriele Venanzio; bassi: Gabriele Di Noto, Daniele Paternò. In programma brani che hanno fatto la storia della musica internazionale sulle note dell’impego civile, da “The sound of silence” a Imagine”, con incursioni in “West side story” e nel repertorio gospel.
La partecipazione del pubblico a tutte le iniziative è gratuita.


di Giovanni Chinnici

 

19 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook