Digitale terrestre, in Sicilia cambio frequenza per il mux Timb2

Importanti novità per quanto concerne la ricezione del digitale terrestre in Sicilia. Nella speranza di ovviare ad alcune interferenze maturate in funzione dell’attivazione del sistema telefonico LTE, ma anche in virtù di interferenze esistenti nella zona sud del territorio siciliano, in virtù di un mux attivo nel territorio di malta, è stato deciso di cambiare frequenza al mux Timb 2 della Telecom. Lo stesso attualmente trasmette i seguenti canali RTL 102.5 con lcn 36, Sportitalia con lcn 60, Sportitalia2 con lcn 61, Sportitali24 con lcn 62, Super con lcn 47, TelePadrePio con lcn 145, Arturo con lcn 221,iLIKE.TV con lcn 230. Ad oggi la frequenza operativa è il CH60 UHF.

Il processo di cambiamento prevede il passaggio al CH55, con una modifica cadenzata nel tempo che coinvolgerà alla fine tutto il territorio siciliano. L’operazione avrà inizio martedì 3 settembre e si concluderà il 16.  Per quanto riguarda gli impianti e le aree geografiche coinvolte, il programma sarà il seguente: nella prima settimana, quella che va dal 3 all’8 settembre le provincie interessate saranno Palermo, Catania, Siracusa, Agrigento e Trapani, nella settimana successiva, quella che va da giorno 9 a giorno 15 il cambio frequenza riguarderà Messina, Enna, Caltanissetta, Ragusa. Per giorno 16 previste le modifiche nei ripetitori a bassa potenza che garantiscono il completamento della copertura in determinati piccoli centri. L’utenza, ovviamente, per continuare a vedere i canali di suddetto mux, dovranno memorizzare il CH 55.

 

Giovanni Chinnici

31 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook