Palermo, continua l’emergenza rifiuti: decine di roghi in città

Palermo, continua l’emergenza rifiuti: decine di roghi in città

Palermo. Continua l’emergenza rifiuti nel capoluogo siciliano. Decine e decine di cassonetti stracolmi hanno scatenato l’ira dei cittadini che la scorsa notte hanno dato fuoco a diversi cumuli di spazzatura. I roghi principali sono stati accesi in via Messina Marine, in via dell’Orsa Maggiore, in viale Michelangelo, in va Giuseppe Pianel, in via Salvatore Puglisi, in via Lincoln e in via Sagittario. Roghi di rifiuti e di cassonetti anche a Carini nella zona industriale e nella zona del lungomare Cristoforo Colombo. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte per spegnere i falò, ma l’emergenza resta.

Invase dall’immondizia anche le zone comprese fra l’Isola delle Femmine e Trappeto, lungo il litorale occidentale del palermitano, un grave danno per il turismo visto che le zone balneari sono da giorni ‘deturpate’ dai rifiuti.

Come detto si tratta di un grave danno per l’immagine dell’isola e per l’economia turistica, sovente i turisti fotografano immagini come quella presente in quest’articolo: cumuli di spazzatura ai bordi delle strade, a poca distanza da un mare che fa invidia al mondo intero ma che in questi giorni sta facendo parlare di se per altri, maleodoranti, motivi. Una cartolina siciliana che non sarebbe mai dovuta andare in pubblicazione.

Per risolvere questo problema si attende l’apertura della sesta vasca nella discarica di Bellocampo di Palermo. È quasi pronta, mancano solo i collaudi e gli ultimi adempimenti amministrativi e poi non resta che sperare che le strade di Palermo e provincia possano tornare libere dai rifiuti.

Enrico Ferdinandi
(@FerdinandiE)

4 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook