28 luglio 1904: inaugurazione del Tempio Maggiore a Roma

28 luglio 1904: inaugurazione del Tempio Maggiore a Roma

64388_roma_sinagoga_di_roma_la_facciataEra precisamente il 28 luglio del 1904 quando nella città ci Roma veniva inaugurato il Tempio Maggiore, la principale sinagoga di Roma ed una delle più importanti del continente europeo.

Progettato da Vincenzo Costa e Osvaldo Armanni, con dipinti curati da Bruschi e Brugnoli e le vetrate affidate a Picchiarini, la posizione dell’edificio venne scelta dagli stessi ebrei, in un luogo tra il Campidoglio, sede del Comune, ed il Gianicolo, teatro delle battaglie rinascimentali.

Il 13 aprile del 1986 papa Giovanni Paolo II venne accolto dal Rabbino Capo Elio Toaff nel Tempio Maggiore e fu la prima volta che un Pontefice Romano visitò un luogo di culto ebraico, il 17 gennaio del 2010 invece fu papa Benedetto XVI a recarsi in visita al Tempio Maggiore vistandone anche il museo composto da sei sale.

Il 9 ottobre 1982 un commando di cinque terroristi di origine palestinese compì quello che ad oggi è ritenuto il più grave atto antisemita in Italia del secondo dopoguerra, un attentato che portò al ferimento di 37 persone e alla morte di Stefano Gaj Tachè (di soli due anni) colpito da una scheggia di una bomba a mano.

La Sinagoga oltre ad essere il luogo di preghiera per gli ebrei romani (la comunità romana è la più numerosa ed importante in Italia) ospita, nel seminterrato, il già citato Museo Ebraico di Roma.

L’edificio è diviso in due piani, nel piano posto sotto il livello del terreno oltre al museo sorge una piccola sinagoga chiamata Tempio Spagnolo mentre al piano terra ha sede la sinagoga grande, con due navate laterali, ogni navata ospita sul fondo un piccolo Aron Ha-Kodesh mentre il principale Aron, di dimensioni più grandi, è posizionato nella parete rivolta ad Oriente.

Per celebrare il centenario dell’inaugurazione, nel 2014, le Poste Italiane emisero un francobollo del valore di sessanta centesimi raffigurante la facciata della Sinagoga.

Lorenzo Bruno

28 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook