Gigi Riva compie 70 anni

Gigi Riva compie 70 anni

Gigi RivaI 70 anni sono un traguardo importante della vita. Riaffiorano i ricordi, vengono in mente gli episodi che ti hanno fatto ridere e piangere. La gioia e i dispiaceri. Chissà a cosa sta pensando Gigi Riva adesso. Eh si perché lui oggi, questi famosi 70 anni, li ha compiuti.

Un giocatore esemplare, fedele alla maglia del Cagliari e a quella della nazionale tanto da diventarne in seguito il team manager.

Riuscì a far salire il Cagliari sul tetto d’ Italia vincendo il campionato nella stagione 1969/1970, a suon di gol e prestazioni eccellenti. In panchina c’ era Manlio Scopigno e insieme a Gigi c’ erano il portiere Enrico Albertosi, il velocissimo Domenghini e il capitano Pierluigi Cera. Gioca prima con il Legnano e poi con il Cagliari con il quale rimarrà fino alla fine dell carriera.

Campione d’ europa con la nazionale italiana nel 1968 e in finale è proprio lui a siglare il gol che vale la vittoria azzurra contro la Jugoslavia. Vice campione del mondo nel 1970, quando incontrammo in finale il Brasile di Pelè, Rivelino e Carlos Alberto. Detiene tutt’ oggi il record di gol con la maglia della nazionale, ben 35 marcature.

Era un pupillo della famiglia Agnelli tanto che la Juventus offrì addirittura un miliardo alla squadra rossoblu ma fu lo stesso Riva a dire che non voleva lasciare la Sardegna. A causa di uno strappo all’ adduttore della coscia destra, dopo uno scontro con il milanista Bet fu costretto a terminare la sua carriera a soli 31 anni.

Gigi Riva era un toro in campo, proteggeva palla e con quel suo mancino faceva ciò che voleva. Veloce e pungente. Gianni Brera gli diede il soprannome Rombo di tuono, appellativo più che azzeccato.

Tutti ti stimano, tutti ti considerano uno dei migliori. Tanti Auguri Rombo di tuono!

Stefano Getuli

07 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook