Remo Anzovino, chi è il compositore dietro la colonna sonora del film “Van Gogh. Tra il grano e il cielo”

Remo Anzovino, chi è il compositore dietro la colonna sonora del film “Van Gogh. Tra il grano e il cielo”

Da lunedì fino a questa sera è al cinema il film evento “Van Gogh. Tra il grano e il cielo” che racconta il genio olandese attraverso il lascito della più grande collezionista privata di opere del pittore: Helene Kröller – Müller che ai primi del Novecento acquistò quasi 300 lavori di Van Gogh. La colonna sonora originale è di Remo Anzovino la cui musica torna sul grande schermo dopo il docu-film “Hitler contro Picasso e gli altri. L’ossessione nazista per l’arte.”

Le pennellate del compositore di Pordenone si mischiano a quelle di Van Gogh in “Vincent”, il tema musicale principale del film, “En plen air”, “Arles symphony”, “Helene”, “The dignity of nobodies” e altre sinfonie presentate in anteprima sul palco del Teatro Olimpico di Vicenza, città che ha ospitato fino a sabato scorso la mostra dedicata al pittore.

Remo Anzovino, classe 1976, è un uomo straordinariamente prolifico, di quelli che ci si chiede se dorma di notte! La sua vita si divide tra lo studio di registrazione e quello legale, dove esercita tuttora la professione di avvocato.

Ha composto le musiche per i maggiori capolavori del cinema muto tra i quali contiamo più di trenta pellicole. Il suo primo album di inediti in piano solo è “Dispari” nel 2006, segue “Tabù” nel 2008, “Igloo” nel 2010 e l’ultimo “Viaggiatore Immobile” nel 2012.
Ha all’attivo anche un disco live e i progetti “L’Alba dei Tram – Dedicato a Pasolini” (2015) e “Fight for Freedom: Tribute to Muhammad Ali” con Roy Paci (2017). Il suo ultimo lavoro in studio è “Nocturne” definito dal compositore “uno spettacolo multisensoriale” che verrà presentato il 3 maggio alla Santeria Social Club di Milano e il 17 maggio al Teatro Miela di Trieste.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook