La nostra veloce intervista con i Fantasia Pura Italiana

La nostra veloce intervista con i Fantasia Pura Italiana

Abbiamo intervistato per voi i Fantasia Pura Italiana, gruppo indie italiano, per la presentazione del loro nuovo lavoro: “Istruzioni per un viaggio scomodo”. Un’intervista veloce –molto veloce.

Descrivetevi con cinque aggettivi per chi non vi conosce.
Fantasiosi, puri, italiani, teatrali, cantautorali.

Cosa è cambiato nel vostro modo di approcciarvi alla musica dopo Italia’s got talent?
Niente.

Diteci qualcosa del nuovo album: ad impatto sembra essere molto eterogeneo…
Il nuovo album è decisamente molto eterogeneo dal punto di vista musicale, abbiamo lasciato spazio a tutte le nostre tendenze sonore, dai violoncelli alla sperimentazione elettronica, dal cantautorato più classico a sonorità etniche e sudamericane dal rock allo ska.
Grazie alla produzione artistica di Ricardo Onori abbiamo capito come affrontare in ogni canzone un diverso stile musicale, invece di mischiare più generi nella stessa canzone come facevamo prima.

Come nasce questo CD?
Questo CD nasce dalla sofferenza interiore che si è trasformata in musica per non essere inutile.

Il titolo, “Istruzioni per un viaggio scomodo” appunto, è tutto un programma: quali sono queste istruzioni e di che viaggio si tratta?
Il viaggio scomodo non è altro che il viaggio interiore che ognuno a un certo punto della vita deve compiere per crescere e scoprire chi è, questo viaggio nasce da un amore perduto, dalle crisi esistenziali di sei trentenni precari e dalla scoperta del demone che si annida dietro il sipario del cuore. Le istruzioni sono riassunte nel prima traccia dell’album e sono delle vere e proprie istruzioni psicologiche per intraprendere questo viaggio spirituale.
Quando possiamo o dobbiamo siamo dei viaggiatori accanitissimi, viste anche le esperienze live che da tre anni ci portano a suonare in tutta la penisola.

Raccontateci anche dell’Uniweb tour: cos’è?
È un tour nelle radio universitarie delle maggior i città universitarie italiane, ad occhio e croce crediamo che accadrà un delirio (in senso spiccatamente positivo).

Tutti i vostri lavori girano attorno alla tematica del viaggio: siete davvero dei viaggiatori così accaniti?
Per il futuro cosa ci potete anticipare?
Per il futuro anticipiamo che faremo un travolgente tour estivo con uno spettacolo teatral musicale psico-magico delirante.

ASCOLTA I FANTASIA PURA ITALIANA

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook