Sanremo 2017, vincerà una donna: ecco perchè

Sanremo 2017, vincerà una donna: ecco perchè

Il Festival di Sanremo 2017 questa sera proclamerà il vincitore dell’edizione 2017, quest’anno a vincere sarà una donna, ecco perchè.

Ci sono tanti pronostici in questi giorni sul vincitore del Festival di Sanremo 2017. Abbiamo sentito tutte le canzoni ed espresso i nostri pareri con le pagelle, ora che ci avviciniamo alla proclamazione siamo arrivati a pensare che sarà una donna a vincere Sanremo 2017.

Ci sono dei motivi che possono portare a pensare a questo, ad una eventuale vittoria di una donna.

Sono due edizioni che una donna o un componente femminile non vince il Festival
E’ la legge dei numeri, alla terza edizione di Conti, quest’anno vincerà una donna. Nel 2015 Il Volo e nel 2016 gli Stadio, e quest’anno? Mannoia? Turci?

Tutte le previsioni danno per la vittoria Fiorella Mannoia
Lei è la vincitrice del Festival, almeno per i bookmakers, questa teoria può essere rafforzata dalla presenza di Amara, ospite della serata di sabato ed anche autrice di Che sia benedetta.

Un grande colpo di scena
Le donne del Festival (con qualche eccezione) hanno forse meno sanremesi di tutti, e sono in minoranza (6 donne e 9 uomini), potrebbe essere una grande sorpresa di questo Festival.

Noi ci abbiamo sempre azzeccato.
E magari quest’anno no, ma negli anni abbiamo sempre dato una previsione vincente. Quindi, questa volta, non azzeccheremo. Vince un uomo.

Anche Paola Turci potrebbe essere una donna papabile per la vittoria, è stata capace di salire la classifica in modo importante, puntiamo anche su di lei. Quest’anno è nell’aria che vinca proprio una donna questo Festival.

Ci auguriamo sia quella giusta, senza sorprese dell’ultimo momento.

LE DONNE IN GARA – SANREMO 2017

  • Elodie – Tutta colpa mia
  • Paola Turci – Fatti bella per te
  • Fiorella Mannoia – Che sia Benedetta
  • Lodovica Comello – Il cielo non mi basta
  • Chiara – Nessun posto è casa mia
  • Bianca Atzei – Ora esisti solo tu
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook