Intervista a Raige e Giulia Luzi: “La gavetta ci ha portati a Sanremo” (VIDEO)

Intervista a Raige e Giulia Luzi: “La gavetta ci ha portati a Sanremo” (VIDEO)

Abbiamo incontrato Raige e Giulia Luzi prima della loro partecipazione al Festival di Sanremo 2017. Ecco cosa ci ha raccontato la “nuova coppia” del Festival.

Raige e Giulia Luzi saranno prossimi Campioni in gara a Sanremo 2017, con il loro brano “Togliamoci la voglia” scritto da Zibba, Antonio Iammarino e Luca Chiaravalli. Un inedito duo artistico nato da un incontro negli studi di registrazione dello stesso Chiaravalli. Li abbiamo incontrati per farci raccontare le emozioni in vista del prossimo Festival e i nuovi album in uscita durante la kermesse.
Dopo l’intervista, ulteriori dichiarazioni dalla presentazione alla stampa.

INTERVISTA A RAIGE e GIULIA LUZI – SANREMO 2017

Siete i “nuovi” di questo Festival, nel settore vi conosciamo ma adesso vi presentate al grande pubblico, ci avete mai pensato a questo?
Si ci abbiamo pensato, ma in realtà, non ci sentiamo meno “Big” di altri, perchè io come Raige ho venduto milioni di dischi e Giulia nonostante la sua giovanissima età ha una carriera enorme. Certo, in confronto ad Al Bano, Zarrillo, Fiorella Mannoia, non siamo nessuno! Ma per gli altri non ci sentiamo dei nuovi. Ci siamo guadagnati il diritto di andare a Sanremo! E’ la gavetta che ci ha portati a Sanremo.

Cosa avete in comune che vi unisce particolarmente?
Abbiamo in comune le idee molto chiare, non è sempre così scontato, andare a Sanremo è sempre stato un nostro obiettivo ed ora ci siamo. Poi anche tecnicamente abbiamo due timbriche si sposano bene insieme, e questo è un fatto molto importante per un duetto, una performance.

Andare a Sanremo insieme vi fa dividere le responsabilità o vi sentite più in dovere di fare attenzione all’altro?
Noi crediamo molto all’unione sul palco, ci dividiamo il carico di questa enorme esperienza. Essere in due ci fa dividere la tensione e sarà un punto di forza sul palco.

Il brano sanremese e la scelta della cover…
Parla di un rapporto carnale, ma non solo, anche dello stress. Oggi lo stress fa più morti di un kalashnikov, è un brano per ascoltare i propri bisogni.
Per la cover abbiamo un aneddoto, mia madre (la madre di Raige ndr) ogni volta che mi parlava del Festival diceva “Ma quale cover porterai quando andrai a Sanremo?”, perchè ovviamente ogni madre che ha un figlio cantante sogna di vederlo a Sanremo. Allora io rispondevo sempre “Ma ovviamente la tua preferita… C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, e allora ne ho parlato con Giulia e io la ringrazio infinitamente per aver accettato di portare questa cover. L’abbiamo stravolta, preparatevi a qualcosa di unico.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook