Tiziano Ferro: il nuovo singolo è una ballata intrisa di coerenza

Tiziano Ferro: il nuovo singolo è una ballata intrisa di coerenza

Il nuovo singolo di Tiziano Ferro è arrivato, dopo quasi un anno di attesa dall’annuncio del nuovo album abbiamo ascoltato “Potremmo Ritornare” , una ballata pop che non fa mancare nulla. Ecco la nostra recensione.

Tiziano Ferro è tornato con brani inediti, il Best Of ci aveva fatto desiderare qualcosa di più, una tracklist importante come ci ha abituato in cinque album e adesso è arrivato il momento, il 2 dicembre “Il Mestiere della Vita” sarà in tutti i negozi. La raccolta è stata una mossa giusta, apprezzabile, ma un album di inediti è decisamente un’altra storia.
Oggi 28 ottobre 2016 è uscito “Potremmo Ritornare“, una prima anticipazione di questo nuovo progetto discografico di cui da sole poche ore si conoscono autori e collaborazioni, in pieno stile Tiziano Ferro, poco “show” prima ma tanta qualità dopo. Il silenzio con cui Tiziano è capace di lavorare dietro le quinte senza far trapelare nulla è davvero qualcosa che pochi artisti riescono (o vogliono) portare avanti nel nostro panorama italiano, tutto in punta di piedi per poi essere sulle vette delle classifiche per mesi e mesi. Il clima di attesa che si respira prima di ogni uscita è sempre molto alto.

Il nuovo singolo “Potremmo Ritornare” è il primo passo verso “Il Mestiere della Vita“, ed è proprio con una ballata pop che ci avviciniamo al quinto album di inediti nella carriera di Tiziano Ferro. Una ballata che ci trasporta subito a quello che è lo stile di Tiziano Ferro, lui ha scelto di tornare così: coerente, che non è da confondere con “sempre lo stesso” ma sincero con il suo essere artista. Nessuna nuova veste, ma un nuovo pezzo per raccontare un’altra realtà.
Si sente il Tiziano che tutti i fan volevano sentire, la sicurezza di un brano che sa di “L’amore è una cosa semplice”, “Alla mia età” e anche un po’ di “Nessuno è solo”, è il miglior proseguimento di un cammino artistico iniziato più di dieci anni fa, e non si smentisce strada facendo. Nel brano non c’è nessun richiamo ai titoli citati sopra, è semplicemente il filo che continua senza essersi mai interrotto.

E queste le sue parole dedicate al singolo:
In un mondo abituato al volume alto e che non ha più tempo per ascoltare nessuno ho risposto così, a voce bassa. Con una canzone che parla di quelli che a un certo punto hanno bisogno di tirare le somme. Esamino esanime il paesaggio. Tutto prende forma, al principio di un nuovo capitolo. Chi va e chi “potrebbe ritornare

Inizia un nuovo capitolo, come per ogni nuovo album, anche qui si differenzia da molti altri artisti, traccia dopo traccia negli anni non abbiamo sentito solo una crescita artistica, autorale o di composizione, Tiziano tra i testi delle sue canzoni ha raccontato la sua vita. Possiamo sentirlo se ascoltiamo Rosso Relativo ed arriviamo fino a qui. E ancora una volta, la coerenza fa da padrona, Tiziano Ferro si riconosce sempre. Dal 2 dicembre, “Il mestiere della vita” può davvero essere un prodotto discografico forte, potente e sicuro di sè, proprio come questa anticipazione con “Potremmo Ritornare”. Il nuovo capitolo della carriera di Tiziano lo porterà di nuovo negli stadi, con una tounée già annunciata e con biglietti in vendita, di cui la data a San Siro è stata già raddoppiata. Un successo ancora prima di partire.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook