L’astronave dei Pooh si ferma a Bologna: il 30 dicembre l’ultimo concerto della band

L’astronave dei Pooh si ferma a Bologna: il 30 dicembre l’ultimo concerto della band

Era una notizia che i fans aspettavano da parecchi mesi ma che allo stesso tempo temevano e desideravano che non fosse mai annunciata, ma nella giornata di mercoledì 26 ottobre i Pooh stessi lo hanno confermato tramite la loro pagina Facebook ufficiale: il 30 dicembre, a Bologna, il sipario si chiuderà definitivamente sulla lunga e prestigiosa storia del gruppo e dopo l’ultimo concerto presso l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno Roby Facchinetti, Red Canzian, Dodi Battaglia, Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli scenderanno definitivamente dal palco, per non tornarci mai più insieme.

Che la città scelta fosse proprio Bologna, molti lo avevano già immaginato qualche settimana fa, quando durante un’intervista a RTL 102.5 (radio partner del tour) i Pooh si erano lasciati sfuggire che l’ultimo grande abbraccio con il loro pubblico si sarebbe fatto in una città molto importante per la loro storia. E allora quale città migliore di quella che nel lontano 1966 li ha visti nascere e muovere i primissimi passi?

Una scelta quindi apprezzatissima dai fans che hanno visto in questa occasione anche il migliore dei modi per ricordare e omaggiare il grande assente di questi festeggiamenti, Valerio Negrini, scomparso prematuramente lo scorso gennaio 2013. “Abbiamo scelto Bologna perché i Pooh sono nati a Bologna grazie al nostro poeta e fondatore della band Valerio Negrini” ha infatti affermato Roby nel video che è stato pubblicato dai Pooh sulla propria pagina ufficiale. Si tratta quindi di un cerchio che dopo cinquant’anni si chiude con questo concerto e i suoi 50 brani scelti per riassumere, in quasi tre ore l’intera storia di un gruppo che ha attraversato mezzo secolo di musica.

Un concerto che prima di tutto rimarrà per sempre nella storia della musica italiana, trattandosi dell’abbandono delle scene da parte di una band all’apice del proprio successo, ma anche nei ricordi di tutti coloro che parteciperanno e nel cuore degli stessi Pooh, che vivranno insieme ai propri fans uno dei momenti più emozionanti della loro carriera, e probabilmente anche della loro stessa vita. Il 30 di dicembre, infatti, i Pooh chiuderanno ufficialmente le celebrazioni e i festeggiamenti del cinquantennale e anche la loro lunga e incomparabile carriera, che per questi 50 anni ha accompagnato la storia e l’evoluzione dell’Italia e della musica italiana.

E questo lungo abbraccio, questo ultimo abbraccio col nostro pubblico partirà già all’inizio di dicembre” ha annunciato Canzian sempre nello stesso video. Oltre all’annuncio della data finale della tournée, è stata infatti data notizia di ulteriori concerti che avranno luogo al ritorno dei Pooh dall’America, dove terranno alcuni concerti. Queste tutte le nuove tappe appena annunciate, e i cui biglietti sono già disponibili sul circuito Ticketone:

10 dicembre: Acireale (Catania) – Pal’Art Hotel;
14 dicembre: Caserta – Pala Maggiò;
17 dicembre: Torino – Pala Alpitour;
20 dicembre: Roma – Palalottomatica;
22 dicembre: Assago (Milano) – Mediolanum Forum;
27 dicembre: Treviso – Pala Verde;
30 dicembre: Casalecchio di Reno (Bologna) – Unipol Arena

Ciò che vogliamo augurarci è che questo finale, questo grande finale di una storia che in cinquant’anni ha continuato a stupire anno dopo anno, album dopo album, possa lasciare un’impronta importante per la musica che verrà: decidere di fermarsi in un momento di grande successo, quando ancora il pubblico ti segue e ti apprezza e non vorrebbe che tu abbandonassi, è sinonimo di grande lealtà verso il pubblico e di grande professionalità. Fermarsi quando tutto va male è semplice, abbandonare la nave quando è alla deriva è da tutti; lasciare prima che la nave arranchi perdendo il suo splendore è da abili marinai, da professionisti, quello che i Pooh hanno sempre dimostrato di essere.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook