Paolo Meneguzzi: un brano dalle influenze latinpop per il suo ritorno

Paolo Meneguzzi: un brano dalle influenze latinpop per il suo ritorno

Paolo Meneguzzi, la cover di Sogno D’estate

Sarà in radio a partire da domani venerdì 10 giugno il nuovo singolo di Paolo Meneguzzi, Sogno d’Estate, primo singolo estratto dal nuovo album che celebrerà i 20 anni di carriera dell’artista italo-svizzero.

Sogno d’Estate, il brano che segnerà quindi il ritorno sulle scene del cantante ricordato da molti per tormentoni come Vero Falso e In Nome dell’Amore, e dai fans per brani come Musica o Quel Ti Amo Maledetto, sarà in rotazione radiofonica a partire da domani e presto in digital download.

Particolarità del brano è che disponibile in tre versioni: nato in spagnolo è stato tradotto sia in italiano che in un mix di spagnolo e italiano. Il singolo farà da apripista al nuovo album “20“, in uscita il prossimo autunno, pensato per celebrare i vent’anni di carriera del cantautore e conterrà 20 brani scelti tra inediti e pezzi del passato originali e rifatti in versioni acustiche.

Da sempre legato al Cile, che lo ha visto nascere artisticamente proprio vent’anni fa con la vittoria al Festival di Viña del Mar con il brano Aria Ario, Pablo (questo è il vero nome di Paolo Meneguzzi) ha fatto del deserto di Atacama, situato nel Cile Settentrionale, il set del videoclip del brano che lancerà proprio domani. I vestiti indossati dallo stesso nel video sono un omaggio alla cultura cilena Mapuche con cui ha sempre avuto buoni rapporti.

Il brano, fresco e adatto alla rotazione radiofonica estiva, è stato scritto dallo stesso Meneguzzi in collaborazione con Max Avesani, batterista, e Nicola Cipriani, chitarrista, e risente negli arrangiamenti di influenze latinpop, con l’arricchimento dato dal blues di un’armonica a bocca. Mixato da Marco Barusso, masterizzato da Marco D’agostino e registrato al San Luca Sound di Bologna, il team di lavoro si completa con Renato Droghetti (tastiere), Rodolfo Mannara (basso) e Marco Borazio (armonica). La Produzione è di Color sound di Antonio Colombi in collaborazione con PM production di Paolo Meneguzzi.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook